Verso Milan-Lecce: 50mila tifosi a San Siro, ma Curva Sud in silenzio

La Curva Sud Milano, cuore del tifo rossonero, assisterà a Milan-Lecce di questa sera, a ‘San Siro’, senza emettere cori e senza il canonico sostegno

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – ‘La Gazzetta dello Sport‘ in edicola questa mattina ha ricordato come, oramai, si siano spenti, tra i sostenitori del Milan, gli echi della campagna social #PioliOut, hashtag con cui la gente rossonera aveva dato un benvenuto non così caloroso al nuovo tecnico Stefano Pioli.

Non perché, improvvisamente, ora l’allenatore scelto dal club di Via Aldo Rossi per rilevare Marco Giampaolo abbia fatto innamorare i sostenitori del Milan, ma più che altro perché, ora, c’è curiosità di vedere all’opera una squadra, quella rossonera, ampiamente rivisitata e chiamata, ancora una volta, a riprendere quota in campionato.

Le prevendite per Milan-Lecce, in programma questa sera a ‘San Siro‘, sono andate piuttosto bene, nonostante tutto. Sono attesi allo stadio, secondo la ‘rosea‘, non meno di 48mila spettatori, e, pertanto, il colpo d’occhio sarà salvo. Ma che clima dovranno aspettarsi Alessio Romagnoli e compagni questa sera?

L’ambiente dovrebbe essere gelido: la Curva Sud, cuore del tifo rossonero, ha infatti deciso di non usare la voce. Rimarrà zitta e, in base a quanto è filtrato in queste ore, starà in silenzio per tutta la partita, a prescindere da come andrà la sfida Milan-Lecce. Totale assenza di incitamento, quindi, per i calciatori rossoneri, nonché di cori. Dovrebbero spuntare, però, degli striscioni di contestazione.

“Dalla società al campo: lavorate e battetevi per questa gente che ama il Milan follemente!” dovrebbe essere uno; poi, dovrebbe tornare sugli spalti il “Tempo scaduto … dimostrare!”, già visto a ‘Marassi‘ in occasione di Genoa-Milan, ultima gara prima della sosta del campionato per gli impegni delle Nazionali. Una forma di protesta, dunque, civile, ma forte. Dissenso con l’operato della società rossonera, con la volontà di non togliere tranquillità alla squadra.

Per riconquistare davvero l’affetto dei tifosi, è filtrato ancora dalla Curva Sud, serviranno tempo, fatica e, ovviamente, risultati dentro e fuori dal campo. Il Diavolo è in attesa: qualora le cose contro il Lecce dovessero complicarsi o andare male, non è utopia pensare che la protesta, da silenziosa, diventi molto rumorosa, così come era già stato in occasione del tracollo di ‘San Siro‘ contro la Fiorentina. Pioli, però, crede nei suoi ragazzi: per le sue dichiarazioni, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy