Gazzetta – Milan-Fiorentina, la moviola: c’era un rigore su Piatek

Gazzetta – Milan-Fiorentina, la moviola: c’era un rigore su Piatek

Piero Giacomelli di Trieste ha ben diretto la sfida di ‘San Siro’ tra Milan e Fiorentina. Giusta espulsione di Mateo Musacchio, manca un penalty sul polacco

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola ha analizzato la prestazione di Piero Giacomelli, classe 1977, della sezione A.I.A. di Trieste, che ha ben diretto la sfida di ‘San Siro‘ tra Milan e Fiorentina, vinta per 3-1 dai viola di Vincenzo Montella sui rossoneri di Marco Giampaolo.

Giusto il primo rigore concesso alla Fiorentina (14′), per uno sgambetto in area rossonera di Ismael Bennacer ai danni di Federico Chiesa. Al 31′, però, ha sottolineato la ‘rosea‘, il centravanti del Milan, Krzysztof Piatek, subisce la pressione di Martín Cáceres, che spinge giù il polacco, il quale non riesce dunque ad arrivare sul cross di Theo Hernández.

“Spinta non irresistibile – il commento del quotidiano sportivo nazionale -, ma il rigore ci poteva stare”. Al 52′, poi, il difensore rossonero Mateo Musacchio, che ha subito un fallo non fischiato pochi istanti prima, entra in modo molto scomposto, alzando la gamba, sugli stinchi di Franck Ribéry. Giacomelli lo ammonisce: poi, dopo aver rivisto l’intervento dell’argentino al VAR, lo espelle.

L’intervento, infatti, seppur non particolarmente violento, ha tutte le caratteristiche per essere catalogato come ‘grave fallo di gioco’. Al 69′, infine, secondo rigore di giornata provocato da Bennacer, stavolta per un fallo in area rossonera su Gaetano Castrovilli. Anche questo penalty solare per i viola. Peggior avvio in campionato del Diavolo da 81 anni a questa parte: per le statistiche, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy