Milan, con Ibrahimovic l’Europa è possibile: ecco perché

Dopo una sola partita e mezzo, Zlatan Ibrahimovic ha dimostrato ancora una volta di essere decisivo. Con lui il Milan può nuovamente credere all’Europa

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILAN – Come riporta ‘Tuttosport’, oggi in edicola, il successo del Milan contro il Cagliari ha consegnato una nuova squadra a Stefano Pioli, soprattutto grazie alla scossa data da Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, dopo una sola partita e mezzo, ha dimostrato di essere ancora estremamente decisivo da tutti i punti di vista. Perché Ibrahimovic non è soltanto gol, ma possiede anche la capacità innata di trascinare i suoi compagni. Per questo motivo pensare all’Europa non è più una chimera visti anche i numeri. Il Cagliari, sesto in classifica, dista soltanto 4 punti, un margine di certo non impossibile da colmare da qui a fine stagione.

E’ tutto un altro Milan. E pensare che pochi giorni fa il Milan stava ancora leccandosi le ferite per la batosta subita contro l’Atalanta. Da quel momento in poi le chiamate di Zvonimir Boban e Paolo Maldini a Ibrahimovic si sono fatte sempre più fitte e insistenti. Il numero 21 rossonero è stato ritenuto l’unico giocatore in grado di poter dare una svolta immediata alla squadra. In effetti, guardando i risultati, sembra proprio essere così. A partire da un cambio modulo in cui Rafael Leao è stato considerato la sua spalla ideale e, perché no, il suo erede designato. Il risultato? Vittoria per 2-0 grazie proprio a loro due, non male come inizio.

Per questo motivo il Milan può guardare al futuro con più speranza. Un ambiente che si stava abituando alle sconfitte è stato immediatamente rigenerato. Bisognerà vedere anche cosa succederà in caso di qualificazione in Europa anche dal punto di vista finanziario. Non bisogna dimenticarsi che il Diavolo versa in condizioni economiche abbastanza precarie. La Uefa però potrebbe chiudere un occhio nei confronti di una squadra che ha già deciso di pagare dazio lo scorso anno con l’esclusione dalle Coppe.

C’è affollamento in zona Europa, è vero, ma adesso il Milan si troverà ad affrontare un trittico non impossibile che potrebbe fargli fare un passo avanti importante. Le partite contro Udinese e Verona in casa e Brescia in trasferta sono tutt’altro che proibitive. E con un Ibrahimovic in più è lecito pensare un po’ più in grande. Intanto è stata smentita la notizia di un accordo tra Elliott e il gruppo LMVH per l’acquisizione del Milan, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy