Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Milan, ripartenza a razzo: allenamenti su Zoom per la rimonta Scudetto

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) vuole guidare il Diavolo alla rimonta Scudetto | Milan News (Getty Images)

Ieri e oggi Milan in telelavoro: gli allenamenti in presenza riprenderanno giovedì 30 dicembre. Tutto per tentare di tornare primo in Serie A

Daniele Triolo

'La Gazzetta dello Sport' oggi in edicola, parlando di Milan, ha spiegato come la squadra di Stefano Pioli, esattamente come fece nel giugno 2020, post-lockdown, voglia una ripartenza lanciata nel 2022. E forse, proprio per richiamare quello 'spirito d'acciaio', oltre che per mantenere tutti sulla corda, il tecnico rossonero ha programmato due allenamenti su Zoom.

Esattamente come il Diavolo ha fatto un anno e mezzo fa, durante la chiusura totale in Italia, e che ora dovrebbe servire a non far perdere la forma. Oltre che a ripartire meglio degli altri. La 'rosea' ha spiegato come ieri mattina, alle ore 10:30, i giocatori si siano collegati in diretta online con i preparatori atletici. Seduta obbligatoria, anche per chi è in vacanza dove c'è un altro fuso orario.

Tutti a fare 'didattica a distanza', divisi in 2-3 gruppi, per un lavoro atletico e di mantenimento. Esercizi di postura ed equilibrio, affondi ed addominali. Tutto questo, alla stessa ora, è stato fatto anche stamattina. Dopodomani, giovedì 30 dicembre, avverrà il ritorno agli allenamenti 'in presenza' a Milanello.

Fermarsi, per il Milan, non rappresenta infatti un'opzione. Si giocherà giovedì 6 gennaio 2022 a 'San Siro' contro un cliente ostico come la Roma. Pertanto sfruttare una partenza a razzo sarebbe l'idea. La squadra di Pioli, rispetto all'Inter capolista, può puntare soltanto sul campionato. E, naturalmente, sulla chance di andare avanti in Coppa Italia. Alcuni calciatori (Davide Calabria, Ante Rebić, Rafael Leão, forse Zlatan Ibrahimović) rientreranno.

Altri, invece, come Olivier Giroud, cercheranno di recuperare la forma perduta da un paio di mesi a questa parte. La Coppa d'Africa sarà un problema per tutti. Per il Milan, forse, in particolare, visto che perde tre calciatori (Fodé Ballo-Touré, Ismaël Bennacer e, soprattutto, Franck Kessié), ma è l'unica squadra di alta classifica libera da impegni europei. Potrà, dunque, prendere tutti in contropiede cominciando il 2022 a passo spedito dopo un periodo di alti e bassi.

Con il rientro degli infortunati ed il calciomercato di gennaio sognare lo Scudetto, a Milanello e dintorni, è giustamente ancora lecito. Milan, colpo da sogno in casa Real Madrid? Le ultime di mercato >>>

tutte le notizie di