Milan, Mandzukic e Ibrahimovic: i due “animali” che fiutano l’intesa

MILAN NEWS – Mandzukic sfida il tabù del numero 9 e oggi si allena per la prima volta con la squadra. Lui e Ibrahimovic sicuri di far bene insieme.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi
Mario Mandzukic AC Milan

MILAN NEWS – Non si sono ancora mai neanche allenati insieme, ma c’è già intesa. Le dichiarazioni di Mario Mandzukic e Zlatan Ibrahimovic sono in perfetta sintonia. A fornire l’assist è lo svedese classe 1981, che lancia subito la sfida agli avversari sottolineando come ora saranno in due a fare paura; arriva il croato classe 1986 e insacca definendo “animale” il nuovo compagno e promettendo di provare a essere altrettanto. L’intesa vera, quella sul campo, si inizierà a studiarla oggi, con il primo allenamento del mattino. Sarà la prima volta insieme in allenamento, che profuma già di partita.

Mandzukic è arrivato domenica a Milano, poi ieri ha firmato il contratto con il Milan e si è presentato al centro sportivo rossonero. Già ieri ha iniziato ad allenarsi in solitaria. Ha incrociato qualche nuovo compagno e si è fermato a chiacchierare a lungo con Stefano Pioli. Curiosità: secondo la Gazzetta, le conversazioni sono in inglese. Mandzukic lo preferisce all’italiano da sempre. I dubbi principali su di lui erano di natura atletica, ma chi lo ha visto ieri assicura che sta benissimo: test impeccabili e primo lavoro sul campo quasi al massimo della forma. Lui conferma e garantisce. Non solo parole, ma anche fatti, perché Mandzukic sta bene davvero e non è da escludere che già sabato non possa tornare utile. Oltre a lui, ci sono solo Ibra e Rafael Leao a disposizione per due posti. Il portoghese classe 1999 potrebbe presto far spazio a Mario.

Anche se il 34enne può essere utilizzato sia in coppia con che al posto di Ibra. La preferenza del diretto interessato però sembra chiara. La prima cosa che ha detto Mandzukic è stata che è sicuro di poter far bene insieme a Ibra. Poca competizione, tanto feeling, tra animali. Pioli si tiene aperto a ogni possibilità. Mandzukic non si spaventa consapevole di poter fare molto bene in entrambi i ruoli: sia largo a sinistra che da centravanti ha fatto le fortune della Juventus.

In bianconero si è spostato sulla sinistra per far spazio a un altro attaccante, Gonzalo Higuain. Ora l’argentino classe 1987 è all’Inter Miami e in rossonero ci è già passato per sei mesi senza fortuna. Fortuna che non gli ha portato la maglia numero 9, così come non l’ha portata a nessuno dei centravanti che l’hanno scelta dopo Filippo Inzaghi, ora allenatore del Benevento. Ma ovviamente Mandzukic non si lascia spaventare e ha scelto proprio il numero 9, con cui nel Bayern Monaco ha vinto tutto. E alla Juve aveva il 17. Insomma, decisamente non scaramantico.

OGGI ARRIVA TOMORI E NON SOLO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy