Milan k.o.: può aver influito l’aspetto fisico? | Serie A News

K.o. a La Spezia e superato in classifica dall’Inter, il Milan ora pensa a come rimettersi in carreggiata. Forse il lavoro a Milanello non ha aiutato

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Stefano Pioli AC Milan Spezia-Milan

Milan k.o. a La Spezia: carichi pesanti a Milanello?

 

La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola ha parlato del Milan di Stefano Pioli. Sconfitto, male, a La Spezia e superato al primo posto in Serie A dall’Inter, il Diavolo, adesso, è chiamato a ripartire subito per non vanificare quanto di buono fatto in questa stagione.

La ‘rosea‘ ha analizzato i vari aspetti che hanno portato all’avvicendamento al vertice del campionato ed approfondito anche quello relativo alla condizione fisica dei calciatori del Milan. La squadra, infatti, ha svolto tre giorni di allenamento fisico più intenso a Milanello.

Questo, però, è accaduto prima di Milan-Crotone, alla prima settimana ‘libera’ da impegni ogni tre giorni che Pioli ha avuto a disposizione. Giorni sfruttati, oltre che per un po’ di lavoro fisico in più per tutti, anche per cercare di portare la condizione dei nuovi arrivati (Soualiho Meïte, Mario Mandžukić e Fikayo Tomori) al pari di quella dei compagni.

La settimana successiva, quella che ha preceduto la trasferta di La Spezia, è trascorsa normalmente, con dei carichi di lavoro regolari. Anzi: quasi tutti hanno potuto, per la prima volta, allenarsi insieme, vista l’infermeria quasi vuota, e con grande intensità. Per questo Pioli ed il suo staff sono stati presi di sorpresa dal tonfo del ‘Picco‘. Milan e Siviglia combattono per un forte attaccante. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy