Milan, Ibrahimovic è un campione che non invecchia: i suoi segreti

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Zlatan Ibrahimovic ha iniziato la stagione 2020-2021 così come aveva finito la precedente. Segnando a raffica e stupendo tutti

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Zlatan Ibrahimovic Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola parla di Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, che ha iniziato la stagione 2020-2021 così come aveva finito quella precedente. Ovvero, segnando a raffica e stupendo tutti. Il bomber nativo di Malmö, il prossimo 3 ottobre, compirà 39 anni. Ma l’età, per lui, è soltanto un numero: ha avuto il miglior inizio di stagione di sempre nella sua carriera, eccezion fatta per l’annata 2014-2015, quando segnò 4 reti con il PSG.

Milan, Ibrahimovic ha un carattere ‘ingombrante’

 

Molti amano Ibrahimovic, qualcuno, invece, riflette sul fatto che, da quando lui non gioca più con la Nazionale svedese, questa si è riscoperta più unita. Anche se è altrettanto vero che, senza di lui, la Svezia ha perso il suo uomo di maggior talento nonché storico goleador. La questione, qui, è caratteriale. Ibrahimovic è definito “ingombrante”, vuole giocare sempre. Come deve fare un allenatore per comunicargli, magari, che per questa o quella partita sarà in panchina?

Milan, Ibrahimovic devastante sui media e nel campo

 

Al momento non è dato saperlo. Per ora, per esempio, a Stefano Pioli non è mai successo e magari non accadrà mai. Sul Milan, Ibrahimovic ha avuto un forte impatto mediatico ed un altrettanto dirompente impatto sportivo. Non tanto per i gol segnati, ma per come li ha realizzati. Quel che è certo, è che Ibrahimovic non ha paura di riempirsi di responsabilità. Scatta meno, magari, rispetto a quando era più giovane. Ma incute tanto timore agli avversari. I rivali sanno che gli basta mezza occasione per andare in rete con facilità quasi estrema.

Milan, i segreti di Ibrahimovic? Testa ed alimentazione

 

Il suo segreto? La testa. Questa, infatti, arriva laddove, magari, il fisico risponde poco. Ibrahimovic è di un professionismo maniacale. La ‘rosea‘ ha rivelato come in palestra si sottoponga ad esercizi e carichi non sperimentati dai compagni. Cura molto l’alimentazione e lo stare bene. Un difetto? È un po’ ipocondriaco. Motivo per cui, durante il lockdown, è tornato in patria e motivo per cui ha avuto tanti dubbi se tornare a giocare in Italia anche quest’anno o no, in una città che non riconosceva più come prima. Alla fine, ha vinto il richiamo di Milano e del suo Milan. Ibrahimovic vuole dimostrare che può chiudere in bellezza: o magari che può anche non chiudere mai.

Milan, gli obiettivi di Ibrahimovic in rossonero

 

Gli obiettivi sportivi che si è posto con il Milan, in questa stagione, sono molteplici: il posto in Champions League richiesto da tutti, lo Scudetto ‘sussurrato’, la vittoria in Europa League. Vediamo quale, tra questi, riuscirà a centrare. Ibrahimovic, l’uomo che migliora tecnicamente tutti i suoi compagni e che li sprona emotivamente a dare sempre il massimo, possiede, fisicamente, un’elasticità non comune per una persona di circa 100 chilogrammi. Anche questa caratteristica gli consente di ridurre al minimo le tempistiche ogni volta che deve rientrare da un infortunio, piccolo o grande che sia. Testa e gambe: così il ‘Benjamin Button‘ rossonero guida il Diavolo verso i più alti obiettivi.

ECCO COSA HA DETTO DI LUI IERI IL DIRIGENTE ROSSONERO PAOLO MALDINI >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy