Milan, crescono bene i ragazzi del 1999: anno magico per i rossoneri

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – In rosa, il Milan di Stefano Pioli ha ben 7 giocatori nati nel 1999. Esattamente 100 anni dopo la fondazione del club rossonero

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Brahim Díaz Rafael Leao Diogo Dalot AC Milan

Milan, i giocatori del 1999 stanno crescendo molto bene

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola, parlando del Milan, ha dedicato un approfondimento a quei calciatori che sono nati esattamente 100 anni dopo la fondazione del club rossonero. Si tratta dei ragazzi terribili del 1999, quelli che, intorno la carismatica figura di Zlatan Ibrahimović, in questo periodo stanno facendo le fortune del Diavolo.

Nel 1999, il Milan vinceva uno Scudetto quasi impossibile, quello di Alberto Zaccheroni, in rimonta sulla Lazio. Il modo perfetto di festeggiare il centenario della società. L’attuale tecnico rossonero, Stefano Pioli, concludeva proprio in quell’anno la sua carriera da calciatore militando nel Colorno (Eccellenza). Ibrahimović esordiva il 19 settembre tra i professionisti del Malmö e l’attuale amministratore delegato del club, Ivan Gazidis, lavorava nella MLS (Major League Soccer) statunitense.

Proprio in quell’anno lì ha visto i natali Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, che guida, dall’alto delle sue 183 presenze in Serie A (212 totali), la schiera dei giocatori del Milan venuti al mondo nel 1999. Poi, Matteo Gabbia, Diogo Dalot, Brahim Díaz, Alexis Saelemaekers, Jens Petter Hauge e Rafael Leão. Eccezion fatta per Gabbia, nato e cresciuto nel settore giovanile del Diavolo così come Donnarumma, gli altri sono arrivati al Milan a cavallo tra l’estate 2019 ed il 2020. Imponendosi, però, già come elementi importanti.

Questi giocatori, agli ordini di Pioli, stanno crescendo molto bene. Guidati in campo dal totem Ibrahimovic, giocano con la testa libera, senza troppa pressione addosso, e, per ora, tutto questo funziona secondo la ‘rosea‘. I risultati finora inanellati dalla compagine rossonera, ovvero primo posto sia in Serie A sia nel proprio raggruppamento di Europa League, premiano le scelte della proprietà del club di Via Aldo Rossi di investire su di loro. PAOLO MALDINI PENSA AD UN COLPO DI MERCATO DI ESPERIENZA PER IL 2021 >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy