Maldini e l’amore per il Milan: “Una storia senza fine”. Ma il futuro è un rebus

MILAN NEWS – Paolo Maldini, ospite ieri sera a ‘Che Tempo Che Fa’, ha ribadito il proprio amore nei confronti del Milan. Il futuro, però, è un rebus

di Renato Panno, @PannoRenato
Paolo Maldini Milan

MILAN NEWS – ‘La Gazzetta dello Sport’, oggi in edicola, ha fatto il punto sulle parole di Paolo Maldini pronunciate ieri sera a ‘Che Tempo Che Fa’ da Fabio Fazio. Il conduttore ha rivolto una domanda ben precisa al direttore tecnico rossonero sul suo futuro. “Non facciamo scherzi, rimaniamo al Milan” rilancia Fazio, con Maldini che pronuncia l’ennesima dichiarazione d’amore nei confronti dei suoi colori: “La storia della mia famiglia con il Milan è talmente lunga che difficilmente avrà fine“. Una risposta chiara che non ha bisogno di interpretazioni.

Ripercorrendo la storia di Maldini come dirigente del Milan, infatti, è facile notare il suo attaccamento alla maglia. L’ex capitano del Milan è rimasto sia dopo l’addio di Leonardo, sia dopo quello di Zvonimir Boban, voluto fortemente al suo fianco la scorsa estate. Il carattere del croato ha fatto fatica a non emergere dopo i contatti tra Ivan Gazidis e Ralf Rangnick. Il manager sudafricano ha scavalcato l’area tecnica in una decisione che, in teoria, non era di sua competenza. Area tecnica che ha sempre ribadito che il profilo del tedesco fosse inadatto al Milan.

Ritornando al presente, Maldini ha fatto il punto sulla possibile ripresa del campionato. Nessun dubbio per lui sul da farsi: “Bisogna provare a riprendere il campionato e finirlo. Ma bisogna ripartire in sicurezza con la salvaguardia di tutti. Il calcio è un azienda, ha un indotto di cinque miliardi di euro. La Lega vuole ripartire, c’è coesione, c’è un’idea da trasferire alla Federcalcio e da lì al Governo”. Parole che dette da una persona che ha contratto il Covid-19 hanno ancora più senso. “Il Covid ha colpito tutta la mia famiglia, è stata dura. Per me e mia moglie è stato più difficile rispetto ai ragazzi. Ci dicevano di chiamare se avessimo avuto problemi respiratori, che fortunatamente non ci sono stati. Sono riuscito a capire che strada stesse prendendo il virus nel mio corpo”.

Una battaglia che adesso rappresenta il passato, ma adesso ce n’è un’altra da vincere: quella sul suo futuro. Cosa succederà? Tutte le strade sono aperte, ma Maldini ha voluto essere chiaro: la sua storia con il Milan non verrà mai dimenticata, comunque vadano le cose.

Intanto dalla Germania danno per fatto il trasferimento al Milan di un giovane difensore: ecco di chi si tratta, continua a leggere >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy