La sfida dei bomber può decidere lo Scudetto | Serie A News

Lo Scudetto 2020-2021, in Serie A, passerà molto dalla vena realizzativa di Cristiano Ronaldo, Romelu Lukaku, Zlatan Ibrahimović e Ciro Immobile: il focus

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Ronaldo Lukaku Ibrahimovic Immobile Serie A

Lotta Scudetto: in Serie A possono deciderla i cannonieri

 

Il ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, parlando della lotta Scudetto in Serie A tra Milan, Inter, Juventus e Lazio, le prime quattro squadre della classifica, ha sottolineato come tanto possa dipendere dalla vena realizzativa dei rispettivi cannonieri. Un dato, infatti, balza agli occhi se si guarda la classifica del campionato e quella dei marcatori. Ad ogni squadra nelle prime quattro posizioni, corrisponde uno dei primi quattro centravanti in doppia cifra.

È come se Cristiano Ronaldo (Juventus), Romelu Lukaku (Inter), Zlatan Ibrahimović (Milan) e Ciro Immobile (Lazio) in qualche modo stessero scrivendo, a modo loro, la lotta Scudetto in Serie A. E, logicamente, anche la corsa ad un piazzamento nella prossima edizione della Champions League. I gol dei quattro, magnifici bomber pesano, e moltissimo, sull’economia del campionato: sono spesso reti decisive, di quelli che indirizzano un incontro e che ‘regalano’ i tre punti.

Al momento, la classifica marcatori è guidata da Ronaldo, con 16 gol in 17 gare. Ha realizzato finora 6 doppiette e fatto 7 gol decisivi per 8 punti importanti, in più, nella classifica della ‘Vecchia Signora‘. Quindi, Lukaku, con 14 gol in 20 gare. Il belga, recentemente, è apparso un po’ appannato, avendo realizzato appena 2 reti nelle ultime 7 partite disputate. 5, fin qui, i suoi gol decisivi. Pari merito, Ibrahimović, 14 gol in sole 11 partite. Da solo, la vena sotto porta del fuoriclasse di Malmö ha portato in dote al Diavolo ben 13 punti con 12 gol decisivi.

Con loro, a quota 14 (in 19 gare) anche Immobile, autore finora di 8 gol decisivi da 14 punti. Il più decisivo di tutti. Ibrahimović, tra tutti i bomber delle squadre in lotta per lo Scudetto in Serie A, è però quello con la media-gol migliore: una rete ogni 62,9 minuti giocati in campionato. Meglio di CR7 (un gol ogni 90,7 minuti), Lukaku (un gol ogni 107,5 minuti) Immobile (un gol ogni 109,7 minuti). La grande curiosità? Negli ultimi anni, soltanto nella stagione 2008-2009 chi ha avuto il capocannoniere della Serie A ha poi vinto il campionato!

È accaduto sempre con Ibrahimovic, all’epoca centravanti dell’Inter di José Mourinho, che si impose con 25 gol. Altrimenti, eccezion fatta per Gianluca Vialli (Sampdoria 1991), Marco van Basten (Milan 1992), David Trezeguet (Juventus 2002) e Andriy Shevchenko (Milan 2004), ha quasi sempre vinto la classifica marcatori un outsiderCalciomercato Milan: riscatto Brahim Díaz, ecco la svolta. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy