Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Inchiesta su Ramadani: nel mirino anche il trasferimento di Rebic

Ante Rebic (attaccante AC Milan): il suo trasferimento al centro di un'indagine GdF | Milan News (Getty Images)

Il procuratore Fali Ramadani è indagato per alcune sue operazioni di mercato. Tra queste, il passaggio di Ante Rebic dall'Eintracht al Milan

Daniele Triolo

Fali Ramadani, agente serbo di origine albanese, è uno dei procuratori più importanti del calcio mondiale: spesso soprannominato il 'Mino Raiola dei Balcani'. Attualmente, rappresenta volti noti del calcio della Serie A italiana. Quali, ad esempio, Kalidou Koulibaly (Napoli), Samir Handanovic e Ivan Perisic (Inter), oltre a Maurizio Sarri, allenatore della Lazio.

Bene, le operazioni di calciomercato curate da Ramadani dal 2018 ad oggi sono finite sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti. L'accusa nei confronti di Ramadani è quella di frode fiscale, riciclaggio ed auto-riciclaggio. Sarebbero stati evasi oltre 7 milioni di euro. Motivo per cui nei giorni scorsi la Guardia di Finanza è stata nelle sedi di undici club tra Serie A (tra cui anche il Milan) e Serie B per assumere documentazione dei contatti tra Ramadani e queste società.

Già nel febbraio 2020, come ricordato dal 'Corriere della Sera' oggi in edicola, Ramadani fu coinvolto in Spagna in un'inchiesta per riciclaggio ed altri reati. Commessi, secondo l'accusa, attraverso trasferimenti fittizi di calciatori tra club europei gestiti dalla Lian Sports Limited, la sua società con sede a Malta. Da qui gli inquirenti sarebbero arrivati ad una galassia di altre società che fanno capo allo stesso Ramadani ed a Pietro Chiodi, considerato un suo prestanome. Anch'egli indagato con gli stessi capi d'accusa.

Le società in questione hanno concluso affari per la compravendita di giocatori con gli undici club di cui sopra. Importante: nessuna delle società è coinvolta nell'inchiesta. Tra le operazioni nel mirino degli inquirenti figurano il trasferimento di Miralem Pjanic dalla Juventus al Barcellona e quello di Federico Chiesa dalla Fiorentina alla stessa Juventus, tanto per citarne un paio più 'pesanti' economicamente.

Per il Milan, invece, è sotto esame il trasferimento di Ante Rebic dall'Eintracht Francoforte ai rossoneri. Come si ricorderà, Rebic arrivò in rossonero inizialmente il 1° settembre 2019, in prestito, nell'ambito dello scambio di prestiti con André Silva. L'anno successivo, poi, lo scambio è diventato a titolo definitivo, con i prezzi dei cartellini dei due giocatori svalutati (6,7 milioni di euro il croato, 2,86 il portoghese) per ragioni di bilancio. Milan, colpo in attacco per aiutare Ibra? Le ultime di mercato >>>

tutte le notizie di