Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NEWS MILAN

Non si scappa: è grande Milan con un grande Ibrahimovic | Serie A News

Zlatan Ibrahimovic (attaccante AC Milan), fondamentale per i rossoneri | Milan News (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, ancora decisivo per le sorti della squadra rossonera nonostante i 40 anni compiuti. Che bomber!

Daniele Triolo

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, è tra i protagonisti dell'approfondimento odierno de 'La Gazzetta dello Sport' sui grandi centravanti del campionato di Serie A. Al pari di Dries Mertens (Napoli), Edin Dzeko (Inter) e Duvan Zapata (Atalanta). Nonostante i 40 anni compiuti, infatti, lo svedese, è ancora estremamente decisivo per le sorti della squadra di Stefano Pioli.

Rafael Leao, infatti, è cresciuto molto, arrivando già a 4 gol in campionato. Così come Olivier Giroud, il quale, però, non ha mai dato la sensazione della piena affidabilità atletica. Ante Rebic, a causa dei numerosi infortuni, ha fin qui segnato una sola rete. Brahim Díaz un paio, ma non va in gol da settembre.

Se il Milan, però, ha il secondo attacco del torneo (30 gol) dopo quello del Napoli (34) lo deve al gioco di mister Pioli, che può portare in rete una pletora di giocatori. Anche se, però, va constatato come, tra le candidate allo Scudetto 2022, non sia di certo il Diavolo quello che può vantare il reparto d'attacco maggiormente devastante.

Tutto dipenderà, come al solito, da Ibrahimovic, che ha messo a segno già 5 gol in questo torneo di Serie A, di cui 4 in 6 partite una volta rientrato dall'infortunio. Finora, il nativo di Malmö ha di fatto garantito un gol a partita, viaggiando ad una media di una rete ogni 93' di gioco.

Tra Mertens, Dzeko, Zapata e Ibrahimovic, l'attaccante del Milan è quello che spara di più in porta (4,28 di media tiri per partita) e con quello con più passaggi recapitati (26,05 di media per incontro). Perché lega anche il gioco rossonero. Dovrà combattere contro gli acciacchi dell'età, ed allenarsi più di prima, perché i recuperi, da una gara all'altra, sono giocoforza sempre più lenti.

Ma, per la 'rosea', non si scappa. Un grande Milan passa, sicuramente, dal rendimento di un grande Ibrahimovic. La vittoria o meno dello Scudetto dipenderà anche e soprattutto dal suo stato di forma nell'arco dell'intera stagione. Calciomercato Milan, fari puntati sul nuovo Tomori. Le ultime >>>

tutte le notizie di