Coronavirus, Pioli non molla: ecco come governa il Milan a distanza

Coronavirus, Pioli non molla: ecco come governa il Milan a distanza

Come viene riportato dalla “Gazzetta dello Sport”, Stefano Pioli governa il Milan a distanza dando delle indicazioni ben precise ai suoi giocatori

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Stefano Pioli Milan

NEWS MILANLa Gazzetta dello Sport, in edicola questa mattina, scrive di Stefano Pioli. Il tecnico, in questo periodo di emergenza dovuto al coronavirus, non si dedica a telefonate infinite e a video conferenze per controllare i suoi giocatori, ma sta mandando dei messaggi vocali a inizio settimana e delle schede personalizzate da rispettare: sedute di forza, corsa e mantenimento dell’equilibrio muscolare.

Pioli ha fiducia nei suoi giocatori ed è convinto che il programma di lavoro verrà rispettato. In ogni caso l’ex Inter è un allenatore che cerca di curare tutti i dettagli. Ad esempio l’alimentazione: le schede sono state preparate te dal nutrizionista Francesco Avaldi e dal suo staff. Le regole sono semplici, ma devono essere rispettate: grande consumo di frutta e verdura e bere tanto per idratarsi. Sconsigliata l’assunzione di cibi elaborati.

Per quanto riguarda l’allenamento, invece, è chiaro che ogni giocatore sfrutterà gli spazi a disposizione (terrazze o giardini). Palle, elastici, tapis roulant sono stati presi da Milanello il giorno in cui si è deciso che il Milan si sarebbe allenato a casa per un po’: l’ultima partita è stata giocata l’8 marzo contro il Genoa, ma è chiaro che tutti si aspettavano un’esplosione dell’emergenza.

A proposito del coronavirus, ieri sono arrivate le parole di Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan: ” Vinceremo questa battaglia solo se saremo uniti. Questa crisi ci sta chiaramente facendo vedere quanto tutti dipendiamo gli uni dagli altri e quanto il nostro punto di forza sia come ci prendiamo cura di coloro che hanno più bisogno. Lo spirito e la forza del popolo italiano dimostrano che possiamo costruire insieme un futuro migliore sulla base di questi valori e il Milan farà la sua parte al massimo. Andrà tutto bene”. Intanto Rangnick è indeciso sul suo futuro. Ecco perchè, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy