Milan-Sampdoria, Pioli: “Poca qualità: dovevamo cercare di più Ibrahimovic”

Milan-Sampdoria, Pioli: “Poca qualità: dovevamo cercare di più Ibrahimovic”

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha commentato ai microfoni di ‘Sky Sport’ l’esito della sfida Milan-Sampdoria di ‘San Siro’: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILANStefano Pioli, tecnico rossonero, ha commentato ai microfoni di ‘Sky Sport‘ l’esito della sfida Milan-Sampdoria di ‘San Siro‘. Queste le dichiarazioni di Pioli:

Sulla partita: “Volevamo vincere, riprendere il nostro campionato con una vittoria. E’ deludente. Abbiamo fatto la partita, giocato nella metà campo della Sampdoria, giocato già di 70 palloni nella loro area. Ci è mancata qualità e precisione tecnica: così diventa difficile vincere la partita. Non ci sono mancate voglia e generosità, ci abbiamo provato fino alla fine. Ma è mancata la precisione giusta”.

Sulla poca qualità sotto rete: “Da tutti i giocatori deve arrivare più qualità. Solo il 70% di passaggi precisi contro un avversario che ci ha aspettato. Ma siamo arrivati in area tantissime volte. Bisogna essere bravi ad andare a prendere rimpalli giusti, palle sporche. Avevamo bisogno della vittoria. Peccato non sia arrivata”.

Su Zlatan Ibrahimovic: “Per quanto mi riguarda, impatto positivo. Ha dato subito presenza, sostegno, punto di riferimento. La squadra non è ancora abituata ad averlo, nel finale di gara dovevamo cercarlo di più, la sua prestanza fisica può darci altre soluzioni. Con le conoscenze reciproche, e la condizione di Ibrahimovic che crescerà, andrà meglio in futuro”.

Sul modo di giocare con lo svedese: “Non è qualità solo nei passaggi, ma nelle scelte da fare. Nell’ultimo quarto d’ora avevamo speso tanto dal punto di vista mentale: la disastrosa sconfitta di Bergamo ci è rimasta dentro. Dovevamo essere più lucidi, e capire che in campo c’erano altre caratteristiche. Adesso ci saranno altre soluzioni che dovremo essere bravi a sfruttare”.

Su Atalanta-Milan: “Sconfitte che rimangono, che lasciano il segno e che ti tolgono certezze. Mi aspettavo una partita anche con poca lucidità, ma bastava anche un qualcosina in più. La fortuna bisogna anche andarsela a cercare. Volevamo la vittoria, non averla presa ci fa uscire dal campo con tanto rammarico”.

Sul centrocampo del Diavolo: “Credo che i centrocampisti del Milan abbiano buone caratteristiche. Stiamo passando un momento particolare, di non tanta fiducia, ma le qualità ci sono. Abbiamo giocato belle partite, fatto un buon calcio. Oggi nel primo tempo siamo stati ordinati, creato situazioni pericolose. Nel secondo tempo poi abbiamo osato di più e preso dei rischi. Dobbiamo fare meglio, ci sono ancora tante partite dove il Milan può incidere”.

Su Jesús Suso: “Chiaro che tutto lo sviluppo offensivo che avremo in futuro con la probabile presenza di Ibrahimovic è tutta da studiare. Dobbiamo conoscerci bene e capire le situazioni che potremo proporre in fase offensiva. Credo che sia importante mettere i giocatori di qualità pi volte possibili in possesso palla. Suso ha preso tante volte palla e non è riuscito ad incidere: questo è stato uno dei limiti. Suo, come di tanti altri giocatori della squadra. La presenza di Ibrahimovic in area può dare soluzioni importanti a chi va spesso al cross come Suso”.

Sulla posizione di Ibrahimovic: “Fa il centravanti. Poi se giocheremo con lui e con un altro attaccante. Con Krzysztof Piatek? Vedremo, penso si possa fare. Basta mantenere gli equilibri, avere le caratteristiche giuste e vedremo”.

Per le pagelle dei calciatori rossoneri stilate dalla redazione di ‘PianetaMilan.it‘ al termine del match di ‘San Siro‘, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy