Milan, giocando ogni 3 giorni la coperta rischia di essere troppo corta

Milan, giocando ogni 3 giorni la coperta rischia di essere troppo corta

MILAN NEWS – La Serie A sta per ricominciare, e Stefano Pioli, sta valutando chi potrebbero essere gli uomini in grado di far rifiatare i titolari

di Antonio Tiziano Palmieri
Stefano Pioli Milan

MILAN NEWS – Con l’ormai imminente ripresa della Serie A, i vari allenatori delle squadre stanno iniziando a capire su chi dover puntare in vista dello sprint finale di 12 partite in un mese e mezzo. Si giocherà ogni 3 giorni, e dunque non ci saranno pause per recuperare al meglio dagli sforzi fisici che si faranno. Inoltre, con uno stop forzato di 3 mesi, bisognerà ritrovare il giusto ritmo partita per rendere al meglio.

Ecco perché servirà l’apporto di tutta la rosa per tentare di raggiungere gli obiettivi prefissati. In questo senso, il tecnico del Milan Stefano Pioli, non è messo benissimo visto che la sua squadra non ha un parco giocatori molto profondo, e inoltre, ha perso Zlatan Ibrahimovic per infortunio almeno fino alla fine di giugno. Oltre al turnover di partita in partita, anche all’interno del match stesso sarà fondamentale avere delle seconde linee pronte ad entrare per aiutare la squadra. Con l’approvazione delle 5 sostituzioni (da effettuare al massimo in 3 slot), i ricambi potrebbero risultare ancor più decisivi di quanto non lo siano già.

E su chi potrà contare Pioli per far rifiatare anche i titolari? Partendo dal reparto difensivo, possiamo dire che Asmir Begovic ha dimostrato di essere all’altezza della situazione, e qualora ce ne fosse bisogno, può sostituire Gianluigi Donnarumma in maniera egregia. Poi troviamo Leo Duarte e Diego Laxalt, mai titolari inamovibili quest’anno che potrebbero trovare molto più spazio in un calendario affollato.

L’alternanza Andrea Conti-Davide Calabria, proseguirà anche alla ripresa. Il centrocampo invece, è il reparto che ha più alternative, ma è anche quello che ha meno certezze. L’unico inamovibile è Ismael Bennacer (che fra l’altro è abituato a giocare con il caldo…vedi Coppa d’Africa 2019 giocata a luglio). Giacomo Bonaventura, Lucas Paquetà, Lucas Biglia e Rade Krunic, se stanno bene, entreranno molto più spesso nelle rotazioni che Pioli farà sicuramente.

L’attacco è la zona di campo meno coperta, e con l’infortunio di Ibrahimovic, Rafael Leao e Ante Rebic, dovranno sobbarcarsi il peso dell’intero reparto. L’alternativa è quella di mettere Hakan Calhanoglu dietro un’unica punta. Da non sottovalutare anche l’ipotesi di utilizzo di alcuni Primavera come Daniel Maldini e Marco Brescianini. C’è bisogno di tutti per tentare l’ultimo assalto alla zona Europa League.

E in caso di nuova interruzione del campionato, cosa si fa? A questa domanda ha risposto il Presidente della FIGC Gabriele Gravina. Se vuoi conoscere le sue parole, continua a leggere >>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy