Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

INTERVISTE

Verona-Milan, Casale: “Ibra e Giroud? Leao è il più pericoloso”

Nicolò Casale, difensore dell'Hellas, ha parlato di Verona-Milan di domani sera e del suo futuro a 'La Gazzetta dello Sport' oggi in edicola

Daniele Triolo

Nicolò Casale, difensore gialloblu, ha parlato di Verona-Milan di domani sera al 'Bentegodi' e del suo futuro in esclusiva a 'La Gazzetta dello Sport' oggi in edicola. Queste le sue dichiarazioni più interessanti.

Su Verona-Milan: "Io con la maglia dell’Hellas, il Bentegodi pieno, una grande partita da giocare col Milan: sì, è un’emozione meravigliosa. Una delle tante che ho vissuto in questa stagione”.

Sul mito della Fatal Verona per il Milan: "Certamente sì, ne ho sentito parlare. Ho tanti parenti e amici che mi hanno spesso raccontato quel che è accaduto nel 1973 e nel 1990, e dopo ho letto diversi articoli al riguardo. Sono state delle partite storiche, delle imprese. Noi ci proveremo di nuovo, ma non tanto perché Verona sia ancora fatale al Milan per lo Scudetto. Conta per noi, per conquistare un’altra vittoria che ci permetterebbe di arrivare a 55 punti, il record di sempre per l’Hellas in Serie A”.

Su Zlatan Ibrahimović, Olivier Giroud e Rafael Leao: "Ibra è immenso. Giroud, allo stesso modo, è un centravanti di livello mondiale, che ha avuto una carriera eccezionale. Però è Leao la punta del Milan che può 'spaccare' la partita, con la velocità che ha, perché quando accelera è difficile tenerlo e in un attimo scappa via e non lo prendi. Servirà avere tanta attenzione su tutti, ma lui, a mio avviso, è il più pericoloso".

Sul suo futuro professionale: "Penso a finire bene questo campionato, che per me è il primo in Serie A. È bello vedere che c’è interesse, non lo nego, ed essere accostato a club importanti, ma lo è pure il Verona. Lo si è visto in questi anni, con i risultati che sono stati raggiunti".

Sull'Hellas Verona elogiato da Marcello Lippi come una delle cose belle della stagione: "Parole che sono un motivo di orgoglio, che ci hanno colpito e sorpreso piacevolmente, dette da un allenatore che ha vinto tanto. Significa che abbiamo fatto delle ottime cose".

Sul suo sogno a breve giro di posta:"Arrivare in Nazionale. Ci spero e lavoro per farcela. E intanto penso alla partita contro il Milan". Milan, assalto al top player per la fascia destra: le ultime news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di