Terrazzino: “Rangnick? Non si comportò bene con me, vi racconto”

MILAN NEWS – Marco Terrazzino, attaccante della Dynamo Dresda, ha parlato di Ralf Rangnick, possibile, futuro allenatore del Diavolo: le sue dichiarazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Ralf Rangnick

MILAN NEWSMarco Terrazzino, attaccante della Dynamo Dresda, ha parlato di Ralf Rangnick, possibile, futuro allenatore del Diavolo, ai microfoni di ‘TuttoMercatoWeb‘. Rangnick, infatti, fece esordire in Bundesliga Terrazzino, alla tenera età di 17 anni, l’attaccante nativo di Mannheim, ma di origine italiana, con la maglia del TSG Hoffenheim.

“Come allenatore ho un ricordo positivo di Rangnick, ma a livello umano devo dire che non si comportò tanto bene con me. Avevo appena 17 anni, ero giovanissimo e all’inizio mi fece credere di essere una superstar. Come accade però a tanti calciatori in rampa di lancio, dopo il debutto ho avuto qualche problema nel confermarmi e lui, anziché continuare a darmi fiducia, mi ha completamente accantonato. Non era facile a quell’epoca, Rangnick voleva vincere e basta”.

Se Rangnick può essere l’uomo giusto per il Diavolo, Terrazzino ha aggiunto: “Come tecnico o dirigente può fare un grande lavoro, non ci sono dubbi. È un professore, un maniaco nello studio dei suoi calciatori, degli avversari e della tattica, che ha fatto bene in ogni piazza in cui è stato, ma bisognerà vedere come si troverà a lavorare in Italia. La mentalità qui in Germania è molto diversa, i tedeschi sono più freddi e strutturati degli italiani e lo stesso Rangnick si dovrà dunque adattare a una realtà del tutto nuova, umana e professionale”. LEGGI QUI I RICORDI DI MAURO TASSOTTI E DANIELE MASSARO SU ATENE 1994 >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy