Spadafora spiega: “Ripresa Serie A, Coppa Italia e partite in chiaro”

MILAN NEWS – Le dichiarazioni del Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora, rilasciate nel corso del TG2. Queste le sue parole su ripresa Serie A e non solo

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Vincenzo Spadafora

MILAN NEWS – Le dichiarazioni del Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora, rilasciate nel corso del TG2 post, su Rai 2. Queste le sue parole su ripresa Serie A e non solo.

“Non sono un nemico del calcio, in un momento di difficoltà ricevevo le pressioni dal mondo del calcio, quando le terapie intensive erano stracolme. Oggi il calcio può riprendere: bene che si ricomincia con la Coppa Italia, felice che hanno accolto il mio appello. Il 13 e il 14, poi il 17 giugno. Oggi il calcio riparte in sicurezza e bisogna fare attenzione: non siamo ancora fuori dall’emergenza. Il calcio è una grande passione per gli italiani: non vuol dire trasmettere tutte le partite chiare, ma bisogna trovare una mediazione. Ad oggi non escludo un decreto normativo: io cerco sempre il dialogo, se poi non è possibile mi assumo le mie responsabilità

Relativamente alle partite di Serie A in chiaro: “Per tutta una serie di motivi credo che debba esserci un segnale. Non escludo un intervento normativo. Cerco prima il dialogo, ma poi mi assumo le mie responsabilità. Ho già avviato i contatti con i broadcaster, proseguirò nei prossimi giorni. Proverò una mediazione, ma in caso negativo sono pronto ad intervenire“.

“Settimana prossima, a partire da mercoledì, riusciremo a pagare l’indennità a tutti i collaboratori sportivi. Ciò rientra nella riforma sportiva a cui stiamo lavorando. Quasi tutti gli sport sono ripartiti: gli sport di contatto sono ancora fermi. Il prossimo DPCM dovrebbe completare la riapertura anche delle piccole imprese e delle società dilettantistiche”.

Intanto facciamo assoluta chiarezza sul calendario per la ripartenza del calcio in Italia post-Lockdown >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy