Serafini: “Rangnick indelicato. Maldini addio, ma Elliott rompa il silenzio”

MILAN NEWS – Il pensiero di Luca Serafini sulla vicenda Maldini-Rangnick. Nello specifico il noto giornalista commenta il futuro rossonero di Paolo Maldini

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Luca Serafini

NEWS MILANLuca Serafini ha parlato di Paolo Maldini sul portale ‘altropensiero.net’. Ecco il pensiero del noto giornalista sul futuro di Maldini, attualmente direttore tecnico del Milan, ma che sembra vicino all’addio con l’arrivo di Ralf Rangnick.

“Maldini è l’ultima cambiale di affezione rimasta in mano a tifosi (oltre a Gigio Donnarumma, ndr) frustrati e disorientati. La sua sola presenza nei quadri rappresenta una specie di garanzia rispetto agli sviluppi del progetto, per quanto faticoso e nebuloso sia il cammino. Si è esposto con coraggio, anteponendo l’interesse del club al proprio e schierandosi al fianco di chi, come lui, al Milan ci sta già lavorando adesso”.

Poi su Ralf Rangnick: “Per quanto indelicato, Rangnick aveva tutto il diritto di raccontare pubblicamente i suoi piani futuri. Il problema è invece la proprietà, che non ha mai esercitato in 3 anni il diritto proprio di spiegare come stanno le cose, delegando per questo l’amministratore delegato Ivan Gazidis, il quale ancora non parla bene l’italiano”.

“Per quanto triste e amaro, sembra vicino il momento in cui anche Paolo Maldini se ne andrà sbattendo la porta come hanno fatto prima di lui, appunto, Leonardo, Gattuso e Boban. E per i proprietari, la famiglia Singer, diventerà sempre più difficile trasmettere il messaggio che ‘#andràtuttobene’. Soprattutto – conclude Serafini – se continueranno a stare in silenzio”. Intanto novità di calciomercato sul Milan e Federico Chiesa >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy