Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

INTERVISTE

Mirabelli: “Milan, spero che rinnovi Kessié. Calhanoglu è fantastico”

L'intervista di Massimiliano Mirabelli (ex direttore sportivo AC Milan) a 'TuttoMercatoWeb' | Milan News (Getty Images)

Massimiliano Mirabelli, ex direttore sportivo del Milan, ha parlato del Diavolo in Champions League, di Franck Kessié e di tanto altro

Daniele Triolo

Massimiliano Mirabelli, ex direttore sportivo del Milan, ha rilasciato un'intervista in esclusiva ai microfoni di 'TuttoMercatoWeb'. Queste le dichiarazioni di Mirabelli.

Sul percorso del Milan in Champions League: “Vedendo le partite del Milan, la squadra non merita un solo punto in classifica. Avrebbe meritato molto di più. Ho visto prestazioni di livello e qualche arbitraggio sfortunato. Mi aspetto che i rossoneri possano provare a chiudere bene, anche perché per quanto riguarda le prestazioni non gli si può dire nulla”.

Sul rinnovo di Franck Kessié con i rossoneri: “Mi aspetto che rinnovi per il bene di tutti. Sta bene al Milan, è amato dai suoi tifosi. La trattativa va un po’ a rilento ma credo e spero che rimarrà”.

Su Hakan Calhanoglu che brilla, intanto, nell'Inter: “Conobbi le gesta di Calhanoglou quando ero all’Inter. Lo seguivo, avrei voluto portarlo in nerazzurro . Poi l’ho portato al Milan. È un giocatore fantastico, un centrocampista che corre e dà tanto alla squadra anche in fase di non possesso”.

Sul possibile rinnovo di Marcelo Brozovic con i nerazzurri: “Lui e Ivan Perisic li sento abbastanza miei. Mi auguro che possano rimanere tutti e due. Brozo è cresciuto tanto in questi anni, è un giocatore straordinario. Perdere sia lui che Perisic per l’Inter sarebbe un peccato”.

Su Gianluigi Donnarumma non contento di fare panchina nel PSG: “Ha ragione. Si trova in un grandissimo club, ma è tra i portieri più forti al mondo. È un giocatore importante, uno come lui deve giocare sempre. Non può essere messo in discussione, con tutto il rispetto per Keylor Navas”.

Sulla fatica che sta facendo la Juventus di Massimiliano Allegri: “Sono convinto che si risolleverà. La perdita di Cristiano Ronaldo non è indifferente, sostituire i suoi gol non è facile. Ma la Juve ha un organico importante e un grande allenatore, a gennaio mi aspetto che possa intervenire dove ci sono delle carenze. Anche se a gennaio non puoi fare chissà quali grandi cose”.

Sull'attaccante che manca alla Nazionale Italiana: “Non dimentichiamoci che abbiamo vinto l’Europeo. Sia Ciro Immobile che Andrea Belotti sono attualmente i nostri migliori attaccanti. In Nazionale non stanno girando benissimo ma non azzarderei ad inventarmi qualcosa. Oggi non è tempo di fare esperimenti. Abbiamo questa squadra e dobbiamo cercare, a marzo, di superare i playoff e andare al Mondiale”.

Sul suo ritorno al lavoro in una squadra di calcio: “Sto studiando tanto i vari campionati che mi interessano. Non aspetto il contratto ma un progetto giusto che possa fare esprimere le mie conoscenze. Sono carico e voglioso di rientrare”. Ecco come e dove vedere Atlético Madrid-Milan in tv o in diretta streaming >>>

tutte le notizie di