Milan-Torino, Pioli: “Semifinale contro la Juventus? Forte ma non imbattibile”

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato così ai microfoni di ‘RaiSport’ della sfida Milan-Torino, valevole per i quarti di finale di Coppa Italia

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILANStefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato così ai microfoni di ‘RaiSport‘ della sfida Milan-Torino, valevole per i quarti di finale di Coppa Italia. Queste le dichiarazioni di Pioli:

Sulla prestazione: “Bellissima partita, abbiamo giocato bene. Non meritavamo di stare in svantaggio nel secondo tempo, la squadra ci ha creduto, ha avuto uno spirito incredibile. Abbiamo avuto tanta generosità, tanta voglia di fare la partita, grande spirito. Abbiamo passato il turno meritatamente”.

Sulla prova di Ante Rebić: “Ottima prestazione, sa strappare, sa allungare, lavorare per la squadra. E ha giocate di qualità. È un giocatore ritrovato”.

Su Hakan Çalhanoglu: “Ho tanti giocatori disponibili, l’importante è essere squadre, poi le qualità dei singoli possono aiutarci a vincere le partite”.

Sul Milan che ha concesso due gol in casa: “Nelle altre partite avevamo concesso qualcosa di troppo, stasera concesso il minimo indispensabile. Disattenzione sul primo gol, ci siamo fatti sorprendere da un inserimento. Contro l’Udinese ci eravamo fatti sorprendere di più. Contento per come la squadra ha tenuto il campo, con la qualità e con l’intensità con cui l’ha fatto. Puoi concedere qualcosa se poi crei tante occasioni da gol come stasera”.

Sull’atteggiamento della squadra: “L’importante è che la squadra sia equilibrata. Normale che non si possa giocare con 5 attaccanti, già oggi ce n’erano 4. Importante è l’equilibrio, e che i giocatori che entrano possano determinare la gara in corso. Stiamo tirando in porta, creando tantissime occasioni. Dobbiamo limare quelle situazioni che ci vedono non compatti ogni tanto, possiamo essere ancora più efficaci”.

Sul recupero di Krzysztof Piatek: “Io credo in tutti i giocatori del Milan che ho a disposizione, stiamo lavorando bene. Un giocatore non può avere una condizione ottimale per tutta la stagione, ci sta un momento di calo. Il campionato è ancora lungo, abbiamo raggiunto un obiettivo importante, la semifinale, dove incontreremo la Juventus”.

Sulla semifinale contro la Juventus: “Approdiamo con la convinzione necessaria. La Juventus è la squadra più forte d’italia, ma non è imbattibile. Prima, però, abbiamo Verona e derby. Pensiamo partita dopo partita, quella che viene è sempre la più importante”.

Per le pagelle dei calciatori rossoneri stilate dalla redazione di ‘PianetaMilan.it‘ al termine del match di ‘San Siro‘, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy