Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN NEWS

Milan, Pellegatti: “Caldara? So per certo che 10 giorni fa era un no”

Carlo Pellegatti, giornalista tifoso del Milan, in diretta su Radio Rossonera

Carlo Pellegatti, noto giornalista e tifoso del Milan, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di 'Radio Rossonera'. Le dichiarazioni

Renato Panno

Carlo Pellegatti, noto giornalista e tifoso del Milan, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di 'Radio Rossonera'. Queste le dichiarazioni.

Sulla gara contro il Liverpool: "Il Milan ci ha sempre abituato a supplire alle assenze. Contro il Liverpool, però, identità di gioco e spirito sono venuti meno. Era una squadra con poche energie psico-fisiche".

Sui tanti infortuni: "Pioli, prima del ritiro, ha detto che bisognasse evitare gli infortuni dello scorso anno. Non credo che, con un mese e mezzo per lavorare, facesse gli stessi errori. Se era abituato, ipotesi, a fare 1000 balzi, non credo che, durante la preparazione, abbia rifatto 1000 balzi. Allora Pioli non sarebbe quello che conosciamo. Non trovando una causa dico che sarà una casualità. I campi di Milanello non sono di cemento armato, Pioli non è uno sprovveduto e ci facciamo sempre male. O è Pioli, o i campi o la casualità, non vedo altre ipotesi. Tutti giocano le stesse partite".

Su Kessie: "Nella partita principale, contro una squadra che gioca nel campionato in cui ambisce ad andare, ha deluso molto. Ci sono squadre che ti danno le cifre che chiedi? Se ci sono te ne vai".

Sul sostituto di Kjaer: "La proprietà sembra orientata su un giocatore di talento da portare poi a casa a giugno (vedi Tomori). Caldara? S per certo che dieci giorni fa era no, chiederemo qualcosa per capire che qualcosa sia cambiato. Le Top News di oggi sul Milan: Pioli cambia la formazione, un ritorno come sostituto di Simon Kjaer

tutte le notizie di