Milan, Albertini: “Ho solo un rimpianto nella mia carriera”

MILAN NEWS – L’intervista social a Demetrio Albertini, durante la quale ha parlato di numerosi argomenti. Nello specifico ricorda i suoi rimpianti

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Demetrio Albertini, ex centrocampista di Milan, Italia e Barcellona

NEWS MILAN – Verità senza particolari filtri. Grazie alle dirette sui social, molti calciatori, dirigenti e allenatori stanno ricordando e raccontando retroscena storici e spesso curiosi e divertenti, oltre che discutere della propria quotidianità. Intervista per Demetrio Albertini in diretta Instagram con Mauro Suma.

Sui rimpianti: “Ho sempre detto che volevo finire la carriera al Milan. Ma se tornassi indietro farei quello che ho fatto. I sogni non sempre si avverano, ma con il Milan ne ho esauditi tanti. Ci sono stati dei momenti tosti con società e allenatore. Quando uno vede una cosa negativa ricorda solo quella. Con Galliani c’è stato un bel po’ di dissidio, ma questo non cancella tutto il resto. Anche con Ancelotti c’è stato un bel po’ di dissidio, ma lui è stato il mio maestro. Sono stato ferito tanto dall’addio al Milan, ma non posso ricordare solo quei momenti. Sono dovuto andare avanti con dignità e ho fatto la mia carriera anche dopo”.

Sulla partita d’addio: “Quella partita va oltre quello che hai vinto perché ti viene riconosciuto quel che sei stato nello spogliatoio. Volevo una festa per i tifosi, se avessi scritto una sceneggiatura non lo avrei fatto così bene. Gol mio, di Van Basten sotto la curva, Ronaldinho che fa i numeri e poi arriva al Milan dopo pochi anni. Molti mi hanno detto grazie che sono riusciti a vedere il Milan del passato, è iniziato tutto da Van Basten, Gullit, la gente ha riconosciuto e ha visto questo”

Le differenze tra la Serie A e gli altri campionati: “Il calcio italiano è diverso da Inghilterra e Spagna, ci sono diverse esigenze. All’estero c’è bisogno del talento, da noi gioca i giocatore di calcio e per esserlo c’è bisogno di esperienza. Bisogna avere esperienza e responsabilità per affrontare i momenti difficili. Io, Albertini, Costacurta siamo stati accompagnati da quelli che c’erano prima”. Ma Albertini ha parlato anche di attualità, ecco il suo pensiero >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy