Lippi: “Donnarumma? Un mostro. Tonali nuovo Pirlo? Secondo me no”

Marcello Lippi, ex Commissario Tecnico della Nazionale Italiana che ha vinto i Mondiali nel 2006, ha parlato dei tanti giocatori del Milan nel giro azzurro

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Marcello Lippi

Lippi a ‘La Gazzetta dello Sport’: le sue dichiarazioni sui milanisti

 

Marcello Lippi, ex Commissario Tecnico della Nazionale Italiana che ha vinto i Mondiali nel 2006, ha parlato dei tanti giocatori del Milan nel giro azzurro. Queste le dichiarazioni di Lippi in esclusiva per ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola.

Su Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma: “L’erede di Gianluigi Buffon. Un mostro, a 22 anni ha già 200 partite in Serie A. Mi ricorda Gigi per sicurezza, senso della posizione, uscite efficaci senza esagerare per lo spettacolo. Un grande portiere, una ricchezza per l’Italia”.

Su Davide Calabria: “Il Milan ha avuto grandi interpreti sulle fasce, da Paolo Maldini a Mauro Tassotti. E Calabria mi sembrava un po’ lontano. Invece sta crescendo alla grande e, nonostante un fisico non prestante, ha corsa, coraggio, generosità. Per non dire senso tattico, visto che è stato schierato anche in mediana. Aspettiamo che cresca”.

Su Alessio Romagnoli: “Buon giocatore in una grande squadra come il Milan. Ora deve fare l’ultimo salto di qualità per raggiungere quei grandi”.

Su Sandro Tonali: “Nuovo Andrea Pirlo? Secondo me no. È un’ottima mezzala di contenimento e ripartenza. Bel tiro, sta soffrendo un po’ ma ha una concorrenza forte che lo farà crescere”.

Sul derby Milan-Inter di domenica pomeriggio a ‘San Siro: “Milan alla prova d’appello dopo il k.o. contro lo Spezia e che non deve far dimenticare tutto il bello dell’ultimo anno. E un’Inter però concreta come Antonio Conte senza le coppe a cui pensare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy