Hübscher: “Boateng? Non gli è mai fregato un ca..o dell’avversario”

Sven Hübscher, ex assistente tecnico dello Schalke 04 ai tempi in cui c’era anche l’ex rossonero Kevin-Prince Boateng, ha rivelato retroscena sul ghanese

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Kevin-Prince Boateng Schalke 04

NEWS MILANSven Hübscher, ex assistente tecnico dello Schalke 04 ai tempi in cui c’era anche l’ex rossonero Kevin-Prince Boateng, ha rivelato, ai microfoni di ‘Goal‘, alcuni retroscena sulla militanza del centrocampista ghanese nelle fila dei ‘Königsblau‘, durata dal luglio 2013 al gennaio 2016 e corredata da 7 gol in 60 presenze.

“A lui non interessava se giocavamo contro il Bayern Monaco o contro il Bayer Leverkusen. Non gli fregava un ca..o dell’avversario, aveva semplicemente questa immagine di sé, come se doveva essere lui a guidare tutti i suoi compagni. E questo ci faceva bene, infatti l’avevamo scelto per far crescere i nostri giovani”, ha ricordato Hübscher di Boateng.

L’ex collaboratore tecnico dei ‘Knappen‘ ha poi ricordato quando Boateng fu contattato, quando era ancora al Milan, per convincerlo a tornare in Bundesliga: “Ricordo che ne abbiamo cominciato a parlare con il mister nel ritiro di Doha, appena si era prospettata questa ipotesi. Lo abbiamo contattato per capire le sue intenzioni e lui ci fa ‘Mister, metti da parte la maglia numero 9 che daremo una scossa alla squadra’. Tra l’altro lui era molto fiducioso nei propri mezzi, ma anche educato e rispettoso”.

Infine, un ricordo, doveroso, al … morso del Boa: “C’è stato un momento in cui Maximilian Meyer non gli ha passato il pallone. E lui si è scatenato. ‘Max, Max, passami la palla, gioca su di me più spesso’. Meyer gli ha risposto che era coperto dagli avversari, ma Boateng non sentiva ragioni: ‘Non mi interessa, devi giocare su di me‘”. LEGGI QUI LE RISPOSTE SOCIAL DI ASMIR BEGOVIC AI TIFOSI ROSSONERI >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy