Milan, Galliani racconta: “Vi svelo due retroscena su Baresi e Van Basten”

MILAN NEWS – Adriano Galliani ha raccontato un retroscena su Franco Baresi, nel giorno del 60° compleanno dello storico capitano e numero 6 del Milan

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Adriano Galliani Milan

NEWS MILAN Adriano Galliani ha ricordato Franco Baresi nel giorno del 60° compleanno dello storico capitano e numero 6 del Milan. Nello specifico l’ex dirigente milanista, intervistato in video-collegamento dai colleghi di Sky Sport, ha parlato del legame di Baresi con i colori rossoneri.

Nessuno ci ha mai chiesto Baresi da quando arrivai con Berlusconi, nessuno in Italia e in Europa si permise di chiederci uno dei nostri campioni. Poi Franco era legatissimo alla maglia rossonera, era cucita sulla pelle. Avrebbe potuto andar via, magari nelle due occasioni che il Milan andò in Serie B e se rimase in quelle situazioni, figuriamoci poi dopo”.

Un retroscena anche su Marco Van Basten: “All’epoca il Milan fatturava molto più del Barcellona e convincemmo Van Basten a venire da noi nonostante lì ci fosse Cruijff in panchina che era il suo idolo. All’epoca l’Italia vinse tutte le coppe europee, eravamo in un momento magico e meraviglioso e quindi nessuno mai si permise di chiedere un giocatore del Milan di Silvio Berlusconi”.

Ancora sul ‘Cigno di Utrecht’: “Van Basten ha fatto cose da far perdere la testa. Ha smesso di giocare a 28 anni per gli infortuni e aveva già vinto tre Palloni d’oro. Avesse potuto continuare sarebbe ancora davanti a Ronaldo e a Messi“.

Sul settore giovanile di quel Milan: “Siamo riusciti a portare dodici giocatori in Serie A, in questo momento credo che la squadra che stia facendo meglio in questo senso sia l’Atalanta. Si possono portare dei giocatori dal vivaio alla Champions League. I nostri quattro difensori (Maldini, Baresi, Costacurta, Galli, ndr) erano tutti del settore giovanile e Tassotti arrivò a vent’anni”. Intanto proprio Baresi ha parlato dell’importanza della Fascia da Capitano del Milan >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy