FIGC, Gravina: “Protocollo rigoroso, ma siamo pronti ad integrazioni”

Gabriele Gravina, Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), ha dichiarato come il protocollo medico per la ripresa possa essere modificato

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Gabriele Gravina FIGC

NEWS SERIE AGabriele Gravina, Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), ha parlato nel primo pomeriggio ai microfoni dell’agenzia di stampa ‘ANSA‘. La FIGC; infatti, ha chiesto di essere ascoltata dal Comitato Tecnico-Scientifico (CTS) che sta aiutando il Governo Italiano nella gestione dell’emergenza Coronavirus nel nostro Paese.

Gravina ha spiegato come la Commissione Medico-Scientifica della FIGC abbia stilato un protocollo medico per la ripresa delle attività sportive “molto rigoroso“, ma, al contempo, anche come i vertici Federali siano pronti “ad integrarlo e a modificarlo recependo le indicazioni del CTS, del CONI e riconoscendo la Federazione Medico-Sportiva Italiana (FMSI) quale riferimento scientifico per armonizzare il tutto”.

In merito le prospettive per la ripartenza, in tempi piuttosto rapidi, del calcio italiano, Gravina ha confermato come la volontà federale sia quella di ripartire non appena le condizioni, e l’orizzonte prospettato dal Governo Italiano, consentano di farlo. “La strada che abbiamo intrapreso è seria e responsabile”, ha aggiunto Gravina, “l’unica che persegue l’interesse generale del sistema”.

In caso di stop definitivo al campionato di Serie A 2019-2020, infatti, secondo Gravina, anche lo sport nel suo complesso ne risulterebbe seriamente danneggiato. ECCO QUANDO POTREBBE RIPARTIRE IL MASSIMO CAMPIONATO >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy