Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Donnarumma: “Kaka il mio idolo. Ecco la parata che più mi ha emozionato”

Gianluigi 'Gigio' Donnarumma, portiere del Milan (credits: GETTY Images)

"La Gazzetta dello Sport", ine dicola questa mattina, ha riportato le parole che Gianluigi Donnarumma ha rilasciato sui social ai tifosi del Milan

Salvatore Cantone

NEWS MILAN - La Gazzetta dello Sport, in edicola questa mattina, ha riportato le risposte che GianluigiDonnarumma ha dato ai tifosi del Milan nella giornata di ieri sui social.

Sul calciatore che più ha apprezzato da bambino: «Il mio giocatore preferito è sempre stato Ricardo Kaka. In camera mia avevo tutto di lui, quindi dico assolutamente Kaka».

Su come ha gestito la pressione avuta in questi anni: «Fa parte anche del mio carattere. L’ho vissuta tranquillamente, restando sempre umile e lavorando sempre al massimo».

Sulla parata che più lo ha emozionato: «Quella di Nelson Dida contro l’Ajax in Champions League, senza nulla togliere a Seba Rossi e Christian Abbiati».

Sulla sua parata più difficile: «Su Massimo Maccarone in Milan-Empoli, era un tiro ravvicinato».

Sulla sua routine pre-partita: «Ascolto un po’ di musica prima di arrivare a San Siro. Dopo faccio qualche battuta coi preparatori dei portieri e poi massima concentrazione si va a fare riscaldamento».

Sull’attaccante che maggiormente ha temuto: «Ho giocato contro grandi attaccanti, ma quello che ho temuto di più è ovviamente Cristiano Ronaldo».

Sugli obiettivi che si fissa ogni anno: «Il primo obiettivo è quello della società che ci poniamo a inizio stagione. Poi quello personale è dare sempre il massimo e cercare di prendere meno gol possibili».

Sulla sua prima partita da spettatore a 'San Siro': «Milan-Livorno 2005-2006, abbiamo vinto 2-0».

Sulla sua canzone preferita: «Non ne ho una preferita, ma ascolto molto le canzoni napoletane».

Sul significato che dà ai colori rossoneri: «Significano tanto perché sono cresciuto qui e sono stato sempre tifoso del Milan. Quindi non posso fare altro che dare tutto me stesso per questa maglia».

Sulla sua emozione sportiva più grande: «La vittoria della Supercoppa Italiana. È stato il mio primo trofeo e non lo dimenticherò mai». Intanto si allontana un obiettivo di mercato del Milan, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso