Donnarumma: “Ibra un animale. Juve-Milan 2017? Ero incazzato nero..”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Gigio Donnarumma, attraverso un’intervista a Milan TV, ha ripercorso tutta la sua carriera in rossonero

di Alessio Roccio, @Roccio92
Gianluigi Donnarumma Milan rinnovo calciomercato

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Gigio Donnarumma, attraverso un’intervista a Milan TV, ha ripercorso tutta la sua carriera in rossonero.

Sulla sua prima uscita in Serie A: “Palla brutta (ride ndr), meno male che è rimasta lì mi è andata bene. Il mio inizio.. mi emoziono a vedere quelle foto e mi rendo conto di quanto sia cresciuto. Sono veramente emozionato e contento delle 200 presenze col Milan”.

Sulla parata su Milik: “Credo sia la mia miglior parata per il momento che era. Il Napoli lottava per lo scudetto e noi dovevamo cercare di portare punti a casa. Era un momento decisivo al 90’ e quindi credo sia la mia miglior parata”.

Sul momento buio del 2017: “Momento delicato perché era uscita una cosa inesistente su di me che mi ha fatto male. Bonucci in quella occasione mi consolò e mi disse che non dovevo dar retta ai giornali e pensare al campo. Lo ringrazio perché in quel momento mi ha aiutato tanto”.

Sul rigore parato a Ronaldo: “Emozione stupenda, peccato per come sia finita. Pararlo a lui penso sia una cosa emozionante”.

Sulla rabbia post Juve-Milan del 2017: “Ero incazzato nero perché in quel momento non ero lucido, magari ingannato dalla mia giovane età”.

Sul mio primo mister: “Faccio fatica a parlarne, è stato come un papà, uno zio e un nonno. E’ stato tutto. Mio papà? Ho un rapporto incredibile, quasi come un fratello. Sono orgoglioso dei valori che mi ha dato. E’ il mio primo criticatore, ma anche grande tifoso”.

Su Galliani: “Penso sia il numero uno. Mi ha dato una tranquillità incredibile, mi ha fatto sentire veramente forte e importante nonostante la giovane età. Lo ringrazio tanto”.

Sul suo primo derby: “Ero al settimo cielo dopo la partita. Piansi dall’emozione dopo la partita, indimenticabile. Ero giovane e sfrontato, volevo dare tutto me stesso”.

Su suo fratello Antonio: “Con lui ho un rapporto incredibile, sto bene. Sono sempre con lui, abbiamo perso un po’ di anni insieme da piccolo, ma ora li stiamo recuperando”.

Sul suo rapporto con Gallinari: “Ragazzo straordinario e grandissimo campione. Sono sconvolto dalla sua umiltà”.

Sul Golden Boy vinto: “Quando ti premiano è sempre un piacere, spero non sia l’ultimo”.

Su Ibrahimovic: “Lui è una bestia, un animale. Ti sprona e ti dà una carica incredibile. Ti aiuta sempre a migliorare anche in allenamento. Ti dà tanto”.

Su Abbiati:” Chriatian è un ragazzo straordinario, quanto ho pianto il giorno del suo addio… Mi ha dato tanto. Mi faceva sempre le battute che mi caricavano prima delle partite. Un grandissimo”.

Sulla finale di Doha: “Emozione incredibile vincere il mio primo trofeo, parata speciale ai rigori”.

Sulla Nazionale: “Esordio fantastico, il sogno di tutti i ragazzi. Un’emozione che si vive una volta sola nella vita. Sono orgoglioso e fortunato”.

Sul rigore parato a Belotti: “Partita incredibile e rigore parato all’ultimo minuto. Per il momento una delle parate fondamentali”.

Su Kjaer: “Con Simon rapporto particolare, credo sia un grande professionista e grande difensore. Ci ha aiutato tanto da quando è arrivato, merita tutto quello che sta facendo”.

Su Mihajlovic: “Sinisa per me è tutto. Mi ha dato tanto. Dalla tragica notizia dell’anno scorso sapevo che ne sarebbe uscito ancora più forte. E’ un guerriero, ti dice sempre le cose in faccia. Un carattere che fa bene a tutti”.

MASSARA IERI SERA HA PARLATO DEL SUO RINNOVO DI CONTRATTO>>>

SEGUICI SUI SOCIAL: CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy