Costacurta: “Il ruolo del difensore è cambiato: le differenze tra presente e passato”

ULTIME NEWS – ‘Billy’ Costacurta, ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, ha rilasciato un’intervista in cui parla dell’evoluzione del ruolo del difensore

di Renato Panno, @PannoRenato
Alessandro Costacurta

ULTIME NEWS – ‘Billy’ Costacurta, ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, ha rilasciato un’intervista in cui parla dell’evoluzione del ruolo del difensore. Queste le sue dichiarazioni: “Gli allenatori cercano difensori propositivi, che non significa che siano scarsi nella distruzione della manovra avversaria, ma che tra le loro qualità principali ce ne sono altre. Pensa a Bonucci: è favoloso nell’impostazione, meno nella fase difensiva”.

Il ruolo del difensore è cambiato? “Assolutamente si. Io esordii a 20 anni, adesso sarebbe più difficile. Ho maturato una certa fiducia nei miei mezzi in fase di impostazione intorno ai 30 anni, prima ero un difensore e basta”.

Sul fraseggio: “Non tutti possono farlo nella propria area, per una questione di tecnica. Baresi diceva: “Ci vengono a pressare? Bene, buttiamola là sulle punte”. Noi avevamo Van Basten e Gullit…”

Intanto ecco la probabile formazione del Milan che scenderà in campo contro la Lazio: sorpresa Ibra? LEGGI QUI PER LE ULTIME >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy