Coronavirus – Udinese, Marino: “Come in Cina, la Serie A non ripartirà”

Pierpaolo Marino, DT dell’Udinese a ‘Tuttosport’: “In questo momento trovo assurdo pensare a giocare con tutte queste persone che perdono la vita”

di Antonio Tiziano Palmieri
Pierpaolo Marino Udinese

ULTIME NEWSPierpaolo Marino, direttore tecnico dell’Udinese, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Tuttosport, in cui ha parlato dell’attuale situazione della Serie A legata all’emergenza Coronavirus.

Marino ha spiegato che: “Trovo assurdo pensare di riaprire gli eventi sportivi quando siamo costretti a registrare circa 600/700 morti al giorno, se non di più. Credo che adesso, disquisire di un’eventuale ripresa dell’attività possa portare a un delirio di onnipotenza in qualcuno. Ma ci vogliamo rendere conto che siamo di fronte ad una situazione non programmabile? Non sappiamo quando riusciremo a uscire dalla crisi sanitaria e a tornare ad una situazione di normalità. Sinceramente, in questo momento non riesco a pensare al futuro del calcio, a quando riprenderemo in modo sereno e sicuro. La Cina è 2 mesi e mezzo che convive con il Coronavirus, eppure non mi risulta abbiano già programmato quando ripartire a giocare. In ogni caso, certe decisioni spettano a chi guida il paese e alle autorità sanitarie, non a chi governa il calcio, ma secondo me difficilmente la Serie A di questa stagione riprenderà”.

Nel frattempo in casa Milan, come vi avevamo preannunciato qualche giorno fa, ieri si è tenuta la videoconferenza fra esponenti della società e squadra capitanata da Alessio Romagnoli. Clicca qui per saperne di più al riguardo >>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy