Coronavirus, Biglia: “In Italia non hanno seguito le regole”

Coronavirus, Biglia: “In Italia non hanno seguito le regole”

“La Gazzetta dello Sport”, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che Lucas Biglia ha rilasciato sull’emergenza coronavirus

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Lucas Biglia Milan

NEWS MILANLa Gazzetta dello Sport, in edicola questa mattina, ha riportato le dichiarazioni che Lucas Biglia, centrocampista del Milan, ha rilasciato a Cnn Radio.

“Coronavirus? In Italia hanno sottovalutato il problema e non hanno seguito le regole. Siamo arrivati al collasso, i medici lavorano senza sosta – dice Biglia -. Muore la gente col virus, ma anche persone con altre patologie che non possono avere assistenza. Per colpa del Coronavirus si mettono da parte altre persone. Preferisco perdere la categoria che la vita. Il calcio è uno sport nel quale sono in gioco tantissimi interessi, ma ora ci sono altre priorità. E i giocatori devono metterci la faccia e dire che il calcio va fermato perché non siamo immuni, non siamo supereroi”. Intanto Gazidis ha tre questioni spinose da risolvere, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy