Cagni: “Va preso un minimo di rischio, sennò il calcio non ripartirà mai”

ULTIME NEWS – Cagni a ‘TMW Radio’: “Qualche rischio per giocare va preso, altrimenti se si aspetta che il contagio scenda a zero, non si ripartirà mai”

di Antonio Tiziano Palmieri
Luigi Cagni

ULTIME NEWSLuigi Cagni, intervistato dai colleghi di TMW Radio, ha parlato della possibile ripresa del campionato.

Cagni, che in carriera ha allenato fra le altre il Brescia, l’Empoli e le due genovesi, ha detto: “Si parla di contatto, ma non c’è in questa fase. Quando ricominci, non serve fare un lavoro di contatto continuo. E poi, non si può non rischiare nulla. C’è un rischio calcolato che va corso. Un giocatore ancora positivo? Sarà molto difficile, se si seguono i protocolli e ci sarà la quarantena. Rischi anche ad ottobre, non esiste il rischio zero. Solo un vaccino potrebbe garantirlo”. Intanto il ct dell’Ungheria consiglia un calciatore al Milan, continua a leggere >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy