Ambrosini difende Shevchenko dopo l’attacco di Chiellini

MILAN NEWS – Massimo Ambrosini ha difeso Andriy Shevchenko dagli attacchi subiti da Giorgio Chiellini circa la vittoria del Pallone d’Oro nel 2004

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida

NEWS MILAN – Le critiche di Giorgio Chiellini alla vittoria del Pallone d’Oro di Andriy Shevchenko nel 2004 non hanno fatto piacere ai milanisti, e nemmeno agli esperti di calcio. Il difensore della Juventus peraltro, visto il discorso fatto, poteva fare riferimento anche a Pavel Nedved, anche lui premiato senza aver vinto la Champions League quella stagione. E nemmeno l’anno prima. E nemmeno quello dopo.

Ambrosini, intervistato a Gazzetta TV, è tornato sull’argomento a distanza di giorno ed ha riferito: “Vincere un Pallone d’Oro non è da tutti. Shevchenko era speciale per l’insieme delle qualità che aveva: era molto ambizioso, era un vincente e aveva grande volontà di emergere sia in allenamento che in partita”.

E ancora Ambro su Sheva: “Era un cannoniere incredibile perchè ogni volta che tirava in porta, i suoi tiri o erano parati o finivano in rete. Era un vincente e si è costruito la sua carriera quotidianamente”.

Theo Hernandez il miglior terzino del mondo? L’opinione di Stefano Pioli >>>

SEGUICI SUI SOCIAL: CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy