Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

ESCLUSIVA

Milan, Abertosi: “Kessie ha già deciso. Donnarumma si è pentito” | Esclusiva

Enrico Alberto | Esclusiva Pianeta Milan (Getty Images)

Enrico 'Ricky' Albertosi, portiere del Milan tra il 1974 e il 1980, ha rilasciato una bella intervista, in esclusiva, ai nostri microfoni

Redazione

Intervista di Luca Cavallero

Riguardo al post di Milan-Lazio di Coppa Italia e all’imminente match contro la Sampdoria in Serie A, la redazione di PianetaMilan.it ha intervistato in esclusiva Enrico 'Ricky' Albertosi, portiere rossonero tra il 1974 e il 1980. Queste le dichiarazioni.

Che Milan ha visto contro la Lazio? “Uno dei migliori Milan della stagione. Abbiamo visto una squadra tonica, vogliosa di spaccare il mondo”.

Il derby può aver segnato una svolta nella stagione dei rossoneri? “Secondo me ha dato maggiore consapevolezza delle proprie forze alla squadra. In più c’è un fattore a favore del Milan…”.

Quale? “Il Milan non ha le coppe europee. Sono partite e fatiche in meno per la squadra di Pioli…”.

Milan pertanto da scudetto, a suo giudizio? “Assolutamente sì. Il Milan deve puntare allo scudetto. Senza, tuttavia, sottovalutare l’Inter, che è ancora avanti e può fuggire”.

Che sentori ha su Kessie? “Ormai comandano i procuratori. Credo che abbia già deciso di andar via. Se non ha rinnovato fino ad adesso è perché non vuole restare”.

Da ex storico portiere rossonero l’ha sorpresa l’impatto di Maignan sul Milan? “Assolutamente no. Era il miglior portiere del campionato francese. Il Milan non ha preso un tizio a caso”.

Con il senno di poi è convenuto a Donnarumma lasciare i rossoneri? “Assolutamente no, anzi: per me si è pentito. Lì al Psg non lo considerano titolare. Spero non venga penalizzato in carriera”.

Da ex Fiorentina: l’ha stupita il passaggio di Vlahovic alla Juve? “Per me era già tutto deciso da tempo. La Fiorentina ha fatto di tutto per rinnovarlo, ma c’è sempre stato stallo”.

A suo giudizio è un tradimento? “No, non è un tradimento. Ormai, nel calcio moderno, sono i procuratori a decidere”.

Con l’attaccante serbo i bianconeri sono in corsa per lo scudetto? “No, ormai è troppo tardi. Il distacco è molto ampio”.

Che tipo di partita si aspetta contro la Sampdoria? “Il Milan non deve sottovalutare l’impegno. Deve continuare con la stessa intensità e convinzione viste contro l’Inter e contro la Lazio”.

Ibrahimovic deve rientrare nei piani del futuro del Milan? “Sarò impopolare, ma – a mio giudizio – ha ormai fatto il suo tempo con il Milan. Ha subito troppi infortuni ed è stato troppe partite fuori rispetto all’anno scorso. Giroud, al momento, mi sembra più performante”. Milan, non solo Botman in difesa: ecco il possibile altro acquisto sul mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di