Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIOMERCATO MILAN

ESCLUSIVA – Calciomercato Milan, scelto l’attaccante: strategia e budget

ESCLUSIVA – Calciomercato Milan, scelto l’attaccante: strategia e budget - immagine 1
Il Milan ha individuato il suo attaccante da 90 per il futuro. Potrebbe arrivare già a gennaio. Ecco di chi si tratta nel nostro focus
Matteo Ronchetti Direttore responsabile 

Al Milan serve un attaccante, forte e, possibilmente, subito. Jovic non ha mai convinto, nemmeno la stessa dirigenza che lo ha preso, mentre Giroud ha 37 anni e - per quanto bravo - non è eterno (del suo futuro ne parleremo in un articolo a parte in questi giorni). Che manchi quindi un centravanti di livello è palese a tutti, Furlani e Moncada ne sono perfettamente consapevoli da quest'estate, quando hanno provato invano a fare il colpo in attacco senza però lasciare il segno. Così, già a gennaio, torneranno alla carica. E le idee sono piuttosto chiare.

Jonathan David, un pallino di Moncada

—  

L'obiettivo numero uno è (ed è sempre stato) Jonathan David del Lille, un pallino di Moncada, che lo aveva già segnalato un paio d'anni fa. Stravede per lui ed è convinto che possa fare la differenza anche a Milano, sia come finalizzatore che come uomo-squadra. Moncada lo ha corteggiato a lungo, convinto e aspettato: ora è il momento di stringere. A gennaio o a giugno, ma il rinforzo individuato dal Milan dovrebbe essere lui.

Un tentativo lo si farà a breve, nella pausa invernale, alla riapertura del calciomercato. Molto dipenderà dal Lille. Il giocatore è in scadenza nel 2025, per cui i francesi hanno la necessità di venderlo prima del termine contrattuale: più si avvicina, meno soldi prenderanno. Già oggi il giocatore sta giocando meno, per cui il rischio è che si svaluti ancora di più. Le parti sanno di doversi dividere e studiano tempi e modalità per farlo.

Strategia e budget del Milan per David

—  

Quest'estate la richiesta iniziale dei francesi si aggirava tra i 60 e i 70 milioni, ma chiaramente ora il canadese vale sensibilmente di meno. Il Milan ha messo in conto un investimento per lui tra i 30 e i 40 milioni. Difficile che il Milan possa versarli subito a gennaio, a meno che il prezzo si assesti sui 30 e il Milan passi il girone di Champions. Due condizioni affatto scontate. L'ipotesi più concreta, sulla quale sta lavorando la società rossonera, è invece quella di un prestito oneroso (sui 5 milioni) con riscatto fissato sui 30/35 in estate.

Mercato Milan, David e non solo

—  

Questo permetterebbe al Milan di fare anche altri innesti (vedi l'acquisto del terzino del Betis, Miranda) stando nel budget attualmente a disposizione. Il tesoretto per gennaio, come vi avevamo già raccontato, è infatti di 15 milioni. Sarebbe lo scenario ideale per tutti, va solo trovata una quadra economica. Ma che David e il Milan siano promessi sposi (a gennaio o a giugno) sembra abbastanza chiaro, ed è volontà esplicita di entrambi.

E se il Lille dicesse di no?

—  

Qualora il Lille si rifiutasse di cedere a gennaio Jonathan David, l'acquisto del canadese verrebbe posticipato a Giugno. 'Ma al Milan serve qualcuno adesso', obietterà qualcuno. Vero. Quindi, a quel punto, non è detto che i rossoneri facciano un'altra punta. Ma si tratterebbe di un attaccante non di primissimo livello, un giovane magari, che l'anno prossimo potrebbe fare da vice a David. LEGGI ANCHE: Difensore, spunta un altro nome per il Milan di gennaio >>>

tutte le notizie di

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Milan senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Pianetamilan per scoprire tutte le news di giornata sui rossoneri in campionato e in Europa.