Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-VERONA

Milan, Pioli: “La squadra crede nelle sue qualità. Grandi complimenti per Castillejo”

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) oggi in conferenza stampa (Serie A 2021-2022) | AC Milan News (Getty Images)

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato in conferenza stampa al termine di Milan-Verona, partita dell'8° turno della Serie A 2021-2022

Enrico Ianuario

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato in conferenza stampa al termine di Milan-Verona, partita dell'8° turno della Serie A 2021-2022 svoltasi a 'San Siro'. Queste le sue dichiarazioni.

Soddisfazione dopo un primo tempo non ottimo: "Quando una squadra riesce a superare momenti difficili significa credere nelle proprie qualità e nel proprio modo di giocare. Quando ci credi succede che riesci a ribaltare questo risultato così negativo".

La vittoria è arrivata dalla panchina e con una predisposizione diversa in campo: "La panchina completa consente di poter cambiare le caratteristiche, le posizioni. Nel primo tempo siamo stati un po' più stretti con due giocatori offensivi, nel secondo tempo Leao e Castillejo sono stati più larghi e sicuramente l'intensità delle nostre azioni è cresciuta. Significa che l'organico è completo, la squadra ci crede. E' stata una bella vittoria, adesso pensiamo alla prossima".

Una vittoria in vista del Porto: "La squadra è sempre stata brava a valutare le prestazioni al di là dei risultati. Sappiamo benissimo che l'approccio al primo tempo deve essere migliore, giocheremo contro un avversario di alto livello diverso da quello che abbiamo avuto stasera. Adesso però siamo anche più consapevoli delle nostre qualità, delle nostre caratteristiche. Siamo stati bravi a mantenere equilibrio, a non concedere contropiedi al Verona e abbiamo continuato a macinare gioco e ad essere pericoloso e deve essere quello che dovremo fare martedì".

Una vittoria oltre le indisponibilità: "Dobbiamo essere bravi a valutare le prestazioni. Vincere aiuta a vincere, ma dobbiamo analizzare i particolari perché alla fine fanno la differenza in tante partite. Crescere partita per partita perché sappiamo che le difficoltà ci sono. Giocheremo contro un avversario esperto, che gioca da tanti anni ad alti livelli. Ci vorrà molta lucidità e molta qualità. Adesso speriamo di recuperare le energie per giocare una partita importante martedì".

Su Ibrahimovic e Giroud insieme: "Stiamo parlando di due campioni. Si sente quando Zlatan entra in campo. E' una presenza significativa, si sente fisicamente, moralmente... Mi auguro che entrambi possano tornare alla piena preparazione, non sono ancora al 100%. Poi giocare insieme, non giocare insieme... L'importante è avere equilibrio, e lavorare tutti insieme per il bene della squadra. Poi vedremo se la loro condizione migliorerà".

Su Rebic e Tatarusanu: "Spero per Ante che non sia nulla di grave perché si trova in una condizione psico-fisica eccezionale. Quando giochiamo con Ante punta e Leao a sinistra abbiamo determinate caratteristiche, quando giochiamo con Giroud e Ibra ne abbiamo altre ma dobbiamo essere bravi ad essere equilibrati e mettere insieme caratteristiche diverse senza venir meno ai nostri concetti, ai nostri principi. Riguardo Tatarusanu mai nessuno di noi ha avuto dubbi sulle sue qualità, sulla sua professionalità. Non è facile fare il dodicesimo, non giocare mai, ma lui è sempre stato disponibile e molto apprezzato da me e si è fatto trovare pronto in una partita complicata".

Su Castillejo: "Grandi complimenti. Samu non ha mai fatto mancare disponibilità a tutti, soprattutto durante gli allenamenti pur sapendo che è stato penalizzato dalle mie scelte ma lavorando così ci si fa trovare pronti. Lo fa lui, lo stanno facendo tutti i miei giocatori ed è l'atteggiamento che dobbiamo portare avanti. E' normale che io debba fare delle scelte, qualcuno viene penalizzato, tutti sappiamo che se continuiamo con questo spirito le soddisfazioni saranno anche individuali".

tutte le notizie di