Milan-Roma, Pioli: “Rebic non ci sarà, Calhanoglu difficile”

CONFERENZA PIOLI LIVE – Alle ore 14:00, a Milanello, il tecnico Stefano Pioli introduce in conferenza stampa i temi principali di Milan-Roma di domani sera

di Renato Panno, @PannoRenato
Conferenza AC Milan-Verona Pioli Live

Termina qui la conferenza di mister Pioli.

Se si può puntare oltre la Champions e se ci sono giocatori che rendono meglio a gara in corso: “Abbiamo l’obiettivo di superare tutte le squadre che ci sono state davanti. Non dimentichiamoci che il gap con le prime 4 era di parecchi punti. Pensiamo a migliorare quello, facciamo un passo alla volta. Pensiamo a vincere domani. Ci sono giocatori che hanno la capacità di entrare subito in partita ed è una valutazione che faccio, ma penso a mettere in campo la migliore formazione possibile”.

Se si può alzare ancora l’asticella: “21 risultati utili consecutivi non sono un caso. Sia le prestazioni individuali che collettive possono crescere perché lavoriamo soltanto da un anno e con qualcuno anche meno. Lo stiamo cercando di fare. Dobbiamo stare attenti ai dettagli, capire che ogni singolo momento della partita può essere decisivo”.

Su Krunic: “Può giocare nei due mediani, ma può essere anche un centrocampista offensivo. Bisogna lavorare tanto, bisogna attaccare gli spazi quando Zlatan gioca tra le linee. Lui ha queste qualità”.

Sulla gestione del risultato con il Celtic: “Una squadra che ottiene certi vantaggi non deve assolutamente lasciarli. Dobbiamo continuare a giocare il nostro calcio con qualsiasi risultato. Non è sempre così facile dominare e controllare tutte le partite. Il Celtic nel secondo tempo ha cambiato posizioni, non siamo riusciti ad essere sempre aggressivi e altri come ci piace fare ma è anche vero che il terzo gol l’abbiamo segnato su un recupero alto. La squadra forte mantiene i vantaggi per tutta la partita. Non è il mio momento, ma quello del Milan e dobbiamo continuare così, non abbiamo ancora fatto niente”.

Sul Milan considerato ancora come sorpresa: “Non mi dà fastidio. Non mi interessano questi giudizi. Il nostro è un percorso giusto, la squadra è consapevole delle sue qualità e sappiamo che dobbiamo fare meglio per arrivare ad alti livelli. Le somme le tireremo alla fine e vediamo chi avrà ragione”.

Su Tonali: “Ha avuto un inizio gara non semplicissimo, ma poi è cresciuto e ha fatto una buona partita. Non avendo lavorato con noi all’inizio ha bisogno di un po’ di tempo in più, ma sta bene e può essere un titolare della squadra”.

Su Donnarumma: “Da avversario lo apprezzi ma non sai le caratteristiche personali. Ho trovato subito un ragazzo più grande rispetto alla sua età. Gigio sta lavorando cona applicazione, disponibilità e sta crescendo tanto da tutti i punti di vista. Deve insistere così, è già di altissimo livello ma ha ancora tanti margini di miglioramento. Non sono preoccupato per il futuro perché lo vedo sereno. La società sta lavorando in una certa direzione”.

Sui giocatori giovani: “I miei giocatori sono giovani, ma maturi. Dentro a tanta gioventù abbiamo presenze forti come Romagnoli, Kjaer, Donnarumma. Non è la carta d’identità che dice che siamo giovani. Quando abbiamo ricevuto critiche abbiamo iniziato a lavorare, adesso dobbiamo farlo ancora di più se vogliamo davvero diventare grandi. Adesso le aspettative sono cresciute, è bello così, ma dobbiamo continuare”.

Sui cinque cambi: “Bisogna inserire i nuovi, se li hai presi ritieni che siano del livello giusto. Credo che noi abbiamo un’identità chiara, quindi i nuovi arrivati sanno come devono mettersi in campo. Io vedo solo aspetti positivi nelle cinque sostituzioni. Adesso è ancora più complicato preparare le partite, si gioca ogni due giorni, con i cinque cambi possiamo leggere meglio la partita. Così è giusto avere più giocatori in panchina”.

Su cosa si deve migliorare: “Ci sono tante situazioni da sviluppare meglio. Possiamo capire ancora meglio i momenti della partita. Le partite cambiano, le posizioni degli avversari. E’ una crescita che si farà col tempo, deve essere continua e costante”.

Su Calhanoglu: “Siamo stati bravi a non far pesare le assenza in questo inizio. Calhanoglu e Rebic stanno meglio, Rebic sicuramente non ci sarà, ma penso sia difficile anche per Calhanoglu”.

Sulle rotazioni: “Era importante alzare la competitività dentro la squadra. Prendere giocatori forti e che hanno alzato il livello. Giocheremo tanto e abbiamo bisogno di tutti. Rendendo al meglio ognuno ha la possibilità di essere scelto. I cinque cambi danno tante possibilità, mai come ora si può cambiare la partita in corso”.

Su Milan-Roma come prova del 9: “Ogni partita è una prova del 9. Dobbiamo interpretarla come sappiamo fare, giocare al massimo. Dobbiamo pensare al nostro percorso, continuare a pensare ad ogni singola partita come quella più importante”

Su Dzeko e Ibra: “Se pensiamo alla partita di giugno cambiano le caratteristiche, Ibra e Rebic hanno caratteristiche differenti. Zlatan ci dà altre posizioni e situazioni. Sia lui che Dzeko sono registi offensivi e dobbiamo sfruttare le nostre qualità e limitare i rifornimenti per Dzeko, che è bravo a fare tutto”.

Con qualsiasi risultato il Milan rimane primo: “Siamo solo all’inizio. Dobbiamo prepararci bene. E’ una partita importante, dobbiamo approcciarla bene, dobbiamo fare una partita di alto livello”.

Su Milan-Roma: “Abbiamo iniziato bene e dobbiamo cercare di continuare. Affrontiamo un avversario forte, nelle ultime 6 trasferte ha vinto 5 volte e pareggiato 1. Una squadra che somiglia al Milan, una squadra che è arrivata prima di noi in classifica. Hanno inserito giocatori forti come Pedro. Hanno le componenti giuste per essere una squadra ambiziosa. Sarà una partita aperta”.

Quasi tutto pronto, a Milanello, per la conferenza stampa live di mister Pioli alla vigilia di Milan-Roma!

Entrambe le squadre sono impegnate in Europa League. Sono reduci, tanto il Milan quanto dalla Roma, da un successo esterno. Vittoria agevole, 1-3, per il Diavolo contro il Celtic, in Scozia. Vittoria in rimonta, 1-2, per il giallorossi invece contro lo Young Boys, in Svizzera.

La Roma di Paulo Fonseca si presenterà a San Siro con 7 punti nella graduatoria del massimo campionato. Dopo lo 0-3 a tavolino rimediato contro l’Hellas Verona e il pareggio interno, 2-2, contro la Juventus, ecco due vittorie consecutive. Vittime l’Udinese (1-0 alla ‘Dacia Arena‘) e il Benevento (5-2).

Il Milan di Stefano Pioli arriva alla sfida da primo in classifica. Quattro vittorie nelle prime quattro gare, dodici punti conquistati su dodici. Cadute le teste di Bologna (2-0), Crotone (2-0 esterno), Spezia (3-0) e Inter (2-1 in ‘trasferta’).

CONFERENZA PIOLI LIVE – Amici di ‘PianetaMilan.it‘, benvenuti a Milanello dove tra poco, alle ore 14:00, il tecnico rossonero Stefano Pioli introdurrà, in conferenza stampa, i temi principali di Milan-Roma. La gara, in programma domani sera alle ore 20:45, è il ‘Monday Night‘ della 5^ giornata di Serie A. Restate con noi per non perdervi neanche una dichiarazione live di Pioli in conferenza alla vigilia di Milan-Roma! TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SU MILAN-ROMA DI DOMANI >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy