Conferenza Napoli-Milan, Bonera: “Fiduciosi, i giocatori hanno cambiato mentalità”

CONFERENZA MILAN BONERA – Domani sera, ore 20:45, c’è Napoli-Milan al San Paolo. Oggi in conferenza ha parlato Bonera, collaboratore di Pioli e vice.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi
Daniele Bonera AC Milan

CONFERENZA MILAN BONERA

LIVE: le parole di Bonera alla vigilia di Napoli-Milan

Evani ha vinto tre partite da vice ed ex rossonero, se può capitare a lui e ci spera: “Non ci ho pensato, ma è un bello spunto. Interessante, spero di vincere la prima, poi vediamo. Faccio i complimenti a Mancini, per come ha gestito il tutto”.

In cosa vede fiducia: “A livello tecnico e tattico l’allenamento di ieri ci è piaciuto, abbiamo condiviso con l’allenatore. Siamo preparati e fiduciosi”.

Su Romagnoli: “È il nostro capitano, siamo davvero contenti. Fa sempre tanto per la squadra, anche fuori dal campo. Errori e momenti meno positivi fanno parte della crescita. Non vedo un problema”.

Se il Milan è pronto per vincere a Napoli dopo 10 anni: “Partita difficile, il risultato ha molte variabili, ma è fuori dubbio che andremo a Napoli per imporci”.

Se pensa che domani si possa dare di più: “Indipendentemente da me, la squadra sa cosa fare per ottenere risultati. Che ci sia io o il mister, cambia poco”.

Su Calhanoglu: “Siamo contentissimi del rendimento di Calhanoglu. In una stagione un giocatore può avere una partita più o meno positiva. Il nostro giudizio non cambia. Sotto l’aspetto contrattuale non voglio entrare nel merito, ma ha fatto capire ieri che tiene a questa maglia”.

Sui gol presi e sul rigorista: “I gol subiti sono stati su calci piazzati, non abbiamo avuto tempo per lavorare, un po’ ieri e oggi valuteremo un po’ qualche cambiamento. Il rigorista l’ha deciso Ibra, alzo le mani”.

Su Ibra: “Gli impegni ravvicinati sono un carico di lavoro importante. Lui aveva bisogno di staccare, forse anche mentalmente. Però si è presentato come sempre da capogruppo. La squadra è cresciuta però in tutti i suoi elementi per responsabilità e senso del lavoro. È entrato nella testa dei giocatori cosa vuol dire fare i professionisti”.

Su Rebic: “È un giocatore importante. Deve avere una buona condizione. Ha caratteristiche che richiedono che sia veloce e potente. Sappiamo che non è al 100%, ma sappiamo essere importante. L’infortunio di Leao non ci voleva, ma abbiamo soluzioni”.

Se la squadra si è distesa dopo le ultime partite tese: “A livello mentale hanno potuto staccare dopo un tour de force, anche se tutti erano in Nazionale quasi. Però senza campionato forse c’era un clima più disteso”.

Chi ha più pressione, Bonera o i giocatori: “La pressione la sento da sempre, ce l’avrò io come i giocatori. Devono fare ciò che hanno fatto finora. Siamo contenti.”.

La sua idea di calcio e se l’esperienza può tornare utile: “La mia idea di calcio è evidentemente indirizzata da ciò che sto apprendendo con Pioli. Mi trova sulla stessa lunghezza d’onda”.

Lo stato di salute del gruppo e dei Nazionali: “Buono, se non ottimo. Anche chi è arrivato tardi si è presentato per fare terapie. Tutti bene, eccetto Leao che ha avuto un problema, rivalutato tra 10 giorni. Gli altri tutti disponibili”.

Come si organizzeranno durante la partita: “Crediamo si possa creare confusione, abbiamo pensato di fare una riunione pre gara e per altre informazioni a fine primo tempo”.

Com’è stato preparare la partita: “Sono in stretto contatto col Mister. Fin dall’inizio abbiamo avuto grande supporto tecnologico. Nella conduzione degli allenamenti comunque ho avuto carta bianca”

Su Gattuso: “È un amico, in campo e fuori. Poi dopo la partita ci scambieremo un saluto”.

Sulla difficoltà della partita: “Non mi formalizzerei troppo sull’importanza. Tutte sono importanti. Non lo vedo come un esame finale. Credo nella responsabilità della squadra. È solo un piccolo tassello”.

L’ultima volta a Napoli lui c’era, insieme a Ibra e Gattuso: “Ricordo con grande affetto quella partita. Quando si vince è sempre bello ricordare. Era fine ottobre, partita difficile, vincemmo. Sappiamo tutti com’è andata a finire. Bello tornare a Napoli”.

Sulla sua passione rossonera: “Vengo da una famiglia di appassionati di calcio e sono milanista per un amico di famiglia. Venni a occhi chiusi nel 2006 perché era un sogno che ogni bambino ha. Da lì è iniziato il mio percorso”.

SI COMINCIA!

Quasi tutto pronto, a Milanello, per la conferenza stampa di Bonera alla vigilia di Napoli-Milan, 8^ giornata di Serie A.

CONFERENZA BONERA – Amici di ‘PianetaMilan.it‘, benvenuti al centro sportivo di Milanello dove tra poco, alle ore 14:00, il collaboratore tecnico rossonero Daniele Bonera introdurrà in conferenza stampa i temi principali di Napoli-Milan. La gara, valida per l’ 8^ giornata di Serie A, si disputerà domani sera, alle ore 20:45, allo stadio San Paolo. Restate con noi per non perdervi neanche una dichiarazione in diretta di Bonera in conferenza sulla partita di domani.

8^ GIORNATA SERIE A: DOVE VEDERE LE PARTITE SU SKY E DAZN >>>

MILAN IN TV, LA GUIDA: LE PARTITE DEI ROSSONERI SU SKY E DAZN >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy