Berlusconi: “Il Milan può tornare grande solo con me. Rischiava la D? Parole da non dire”

Ecco le parole dell’ex patron del Milan, Silvio Berlusconi, intervenuto ai microfoni di Telelombardia

di Donato Bulfon, @DonatoBulfon

ULTIME MILAN – Silvio Berlusconi, ex presidente e patron del Milan, ha così parlato del momento della società rossonera ai microfoni di Telelombardia.

Sull’eventuale amichevole tra Milan e Monza: “Sapete che a me ogni tanto piace scherzare. Avevo detto che lo batteremmo 3-0 ma sono cose che si dicono per avere il sorriso sempre pronto”.

Sul cambio in panchina del Milan: “Non conosco Pioli e non posso esprimere alcun giudizio. Neanche Giampaolo conosco di persona e quindi voglio rispondere solo su cose che conosco approfonditamente”.

Sul fatto che il Milan ha rischiato la Serie D: “Chi l’ha detto? Gazidis? Ah… Sono frasi che non si dovrebbero dire poi se uno ha voglia di dirle va al cesso, chiude la porta e le dice”.

Su come il Milan può tornare grande: “È semplice ma difficile da realizzare: ridarlo a Silvio Berlusconi”.

Sul nuovo stadio: “I progetti sono belli, la tecnologia e la modernità avanzano, il nuovo stadio sarà bello sicuramente. Noi siamo legati a San Siro perché abbiamo vinto tutto lì, perché le partite si vedono benissimo e quindi spero si trovi una soluzione che non preveda l’abbattimenti. Altrimenti propongo di darlo al Monza”.

Intanto, che ruolo avrà Jack Bonaventura con l’arrivo sulla panchina rossonera di Stefano Pioli: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy