Kondogbia: quando l’Inter pensò di aver beffato il Milan | News

Geoffrey Kondogbia è stato oggetto di desiderio di Milan e Inter. L’Inter lo soffiò al Milan nel 2015 pensando di aver fatto un super colpo di calciomercato

di Enrico Ianuario
Geoffrey Kondogbia Inter

La storia di Kondogbia conteso da Inter e Milan

 

Sembrava tutto fatto per il trasferimento di Geoffrey Kondogbia al Milan. Era il giugno del 2015 e Milan e Inter venivano da una delle stagioni più brutte della loro storia. Entrambi i club stavano facendo in modo di rinforzare le squadre, con l’Inter allenata da Roberto Mancini e il Milan che aveva appena affidato la panchina a Sinisa Mihajlovic. L’a.d. rossonero Adriano Galliani sembrava essere in forte vantaggio sulla concorrenza di altre squadre per l’acquisto dell’allora centrocampista del Monaco. Si era trovata addirittura la formula e le cifre per l’acquisizione del francese: 40 milioni di euro pagabili in due anni.

Ecco allora che Piero Ausilio e Marco Fassone – allora dirigente dell’Inter – pensarono bene di inserirsi nella trattativa per Kondogbia e scatenare una guerra di mercato con i rossoneri. Galliani stava intuendo che questa concorrenza potesse diventare dannosa, infatti dichiarò delle frasi abbastanza significative. “Chi vince fra noi e l’Inter si dissangua. La concorrenza ha fatto esplodere il prezzo del cartellino e Kondogbia ora chiede parecchi milioni per essere convinto”. Fu così che l’ex a.d. del Milan pensò bene di non chiudere la trattativa con il Monaco e lasciare che il giocatore si trasferisse dall’altra parte dei Navigli.

L’Inter dunque acquista le prestazioni sportive del giovane centrocampista per 31 milioni di euro più bonus. Al giocatore venne fatto firmare un contratto di cinque anni ricevendo uno stipendio di 4.2 milioni di euro a stagione. I tifosi nerazzurri  furono totalmente entusiasti per questo colpo, pensando di avere in squadra il ‘nuovo Paul Pogba‘.  Chi non ricorda la gioia di Fassone, il ballo di Kondogbia, con tanto di maglia nerazzurra numero 7 in mano, per il trasferimento dell’estate? Gli sfottò non sono mancati nei confronti dei milanisti peccato, però, che poi ha parlato il campo e questi sfottò sono stati poi rinfacciati agli interisti.

Kondogbia infatti non riuscirà a rendere come chiunque si aspettasse, risultando un calciatore che non riusciva a sopportare la pressione all’interno di una squadra blasonata come l’Inter. Resterà ad Appiano Gentile per due stagioni, totalizzando 56 presenze, due gol e tantissime panchine. Una delusione enorme per i tifosi ma anche per la dirigenza nerazzurra, la quale ha investito un patrimonio per un flop. E ancora oggi quel coro dei ragazzi della Nord riecheggia tra le risate generali dei milanisti: “Che ci frega di Pogba, noi abbiamo Kondogbia“. Il modo più significativo per ‘celebrare’ il centrocampista, oggi all’Atlético Madrid, che compie 28 anniCalciomercato Milan – Attacco: il Siviglia lancia la sfida al Diavolo. Vai alla news >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy