Coppola e lo scontro con Ibrahimovic: “Mi ha insultato, ma io…”

Coppola e lo scontro con Ibrahimovic: “Mi ha insultato, ma io…”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Carmine Coppola, ex calciatore del Messina, ha raccontato di uno scontro avvenuto in Serie A con Ibrahimovic

di Salvatore Cantone, @sa_cantone
Zlatan Ibrahimovic Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSCarmine Coppola, ex giocatore del Messia, in una lunga intervista rilasciata al portale il Posticipo, ha raccontato tra le tante cose anche dello scontro avvenuto con Zlatan Ibrahimovic  in un famoso Juventus-Messina di campionato.

Le parole di Coppola su Ibrahimovic

“È stato uno scontro di gioco: in campo mi aveva insultato e ad un certo punto non ce l’ho fatta più, però tutto è nato ed è finito lì. Poi ci siamo rivisti nel sottopassaggio e mi ha dato la sua maglia. Considero Ibra un giocatore pazzesco, sono sempre stato innamorato della sua personalità. Paura? Io non ho mai avuto paura di nessuno. Lo so, sono un folle perché Ibra è un camion. Nella mia vita però non ho mai avuto paura di niente: nemmeno della morte. Ho solo paura di non vivere al massimo: sono convinto che qualsiasi cosa debba essere fatta sempre al meglio, poi come va va. Agli inizi della mia carriera dicevo che avrei voluto giocare in Serie A: se non ci fossi riuscito avrei giocato al massimo in Interregionale, l’importante per me era dare sempre il massimo. Non volevo avere rimpianti.

Sull’Ibra attuale

“È un alieno. I giocatori in Serie A si dividono in tre categorie: i buoni giocatori, quelli forti forti che sanno stare nella categoria e gli alieni. Ibra fa parte degli alieni. Io non sono assolutamente un tifoso della Juve, stravedo per il ciuccio del Napoli però ho grande ammirazione nei confronti di Chiellini: Giorgio è un altro alieno. Senza di lui la Juve è una squadra normale, lo abbiamo visto quest’anno”.

Su Ronaldo

“Ronaldo? Ai livelli di Ibrahimovic: anche Cristiano Ronaldo è un alieno, un professionista esemplare. I giovani dovrebbero prendere come esempio Ronaldo e Ibra, gente che si allena e parla coi fatti. Metto Ibra allo stesso livello di CR7: Ronaldo ha vinto qualcosa in più, per me però Ibra è Ibra. Poi ho un sogno: vorrei Messi al Napoli, se arriva Leo faccio l’abbonamento. Poi l’altro mio grande desiderio è rivedere l’Acr Messina nelle categorie che gli competono”.

IL SOGNO PER LA DIFESA DEL MILAN >>>

ECCO L’ALTERNATIVA A BAKAYOKO >>>

TUTTE LE NOSTRE NEWS DI CALCIOMERCATO >>>

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy