Theo Hernández, croce e delizia rossonera: il francese è una furia

Theo Hernández, croce e delizia rossonera: il francese è una furia

Theo Hernández grande protagonista di Bologna-Milan del ‘Dall’Ara’: un gol, il 4° in campionato, ma in fase difensiva lascia ancora piuttosto a desiderare

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILAN – Ieri sera, allo stadio ‘Dall’Ara‘, Bologna-Milan è terminata 2-3: ottima prestazione dei rossoneri di Stefano Pioli, che hanno condotto il match per 65-70′ prima di subire, nel finale, il rientro dei padroni di casa, in forcing nella fase conclusiva della partita nel tentativo, vano, di agguantare un pareggio che avrebbe rappresentato una beffa per Alessio Romagnoli e compagni.

Il Diavolo, infatti, ha disputato una gran bella partita nella quale è risaltato, come ormai di consueto, Theo Hernández, classe 1997, terzino sinistro francese prelevato la scorsa estate dal Real Madrid per 20 milioni di euro. Il numero 19, a metà primo tempo, si è inserito sotto rete con i tempi giusti e, approfittando del geniale pallone filtrante di Jesús Suso, ha siglato il momentaneo 0-2 per il Milan.

Si è trattato del quarto gol in campionato per Theo Hernández: mai un terzino straniero, al suo esordio nel campionato di Serie A, aveva segnato così tanto. Una rete, quella del poderoso laterale, arrivata ancora una volta in trasferta dopo quelle contro Genoa, Roma e Parma, la seconda consecutiva, che ha consentito a Theo Hernández di riprendere, in cima alla classifica cannonieri stagionale del Milan, il polacco Krzysztof Piatek, che era andato in gol su calcio di rigore.

Per una volta, però, la furia Theo Hernández si è fatto notare anche in chiave negativa. Colpa sua, infatti, anche se parzialmente involontaria, gli ennesimi due gol incassati dal Milan in questo campionato. Sul primo, Theo Hernández è stato sfortunato: sul calcio d’angolo per il Bologna battuto da Nicola Sansone, nel tentativo di anticipare Stefano Denswil in area piccola, il giocatore rossonero ha toccato, con il polso, la sfera che si è infilata nell’angolo basso alla destra di Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma.

Autorete sfortunata a cui, nella ripresa, ha fatto seguito il fallo da rigore causato su Riccardo Orsolini in maniera più ingenua: sulla respinta corta di Romagnoli su un cross dalla destra, la palla ha sbattuto sulla tibia di Theo Hernández, favorendo il blitz di Orsolini. L’attaccante felsineo, molto furbo, ha rallentato la propria corsa e Theo Hernández, accorso per cercare di recuperare la sfera per rimediare al proprio errore, gli è franato addosso non controllando il corpo.

Calcio di rigore per il Bologna e rete del 2-3. Per fortuna del Milan, questa volta, i gol incassati non hanno proibito alla formazione rossonera di uscire con 3 punti dal ‘Dall’Ara‘. Che questi episodi, però, servano da monito e da stimolo per Theo Hernández per poter fare sempre meglio. Ad una fase offensiva da fuoriclasse, infatti, il francese dovrà unire molta più attenzione, concentrazione e disinvoltura quando sarà chiamato a difendere. La rincorsa del Diavolo in classifica dipende anche e soprattutto dalle azioni del suo formidabile terzino sinistro.

Vuoi sapere come è stata valutata, nel complesso, la prestazione di Theo Hernández dalla nostra redazione? Per le pagelle dei calciatori rossoneri, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy