Paqueta, il posto da titolare non è scontato: il brasiliano dovrà sgomitare

Paqueta, il posto da titolare non è scontato: il brasiliano dovrà sgomitare

Lucas Paqueta, indisponibile nella partita vinta contro il Parma, dovrà lottare per il posto da titolare, di certo non scontato per lui in questo momento

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILAN – La trasferta di Parma ha regalato al Milan una vera e propria boccata d’ossigeno. I rossoneri, infatti, non ottenevano i tre punti dalla gara casalinga contro la Spal datata 31 ottobre. Una partita sì dominata dalla squadra di Stefano Pioli, ma che ha evidenziato ancora una volta i problemi in attacco. Il gol, infatti, è arrivato solo nel finale grazie ad un guizzo di Theo Hernandez. Prima però il Milan ha disputato una partita all’altezza della situazione, bloccando sul nascere qualsiasi potenziale problema. Il 65% di possesso palla è un dato significativo sul controllo territoriale del Diavolo nel match e da qui bisogna ripartire.

Una partita che ha visto l’assenza di Lucas Paqueta per infortunio. Anche senza il brasiliano i rossoneri hanno saputo imporsi senza particolari problemi, grazie soprattutto a Giacomo Bonaventura (in gol contro il Napoli e riconfermato dal primo minuto) e Hakan Calhanoglu (ritornato dalla squalifica). Uno scenario che fa capire bene come il numero 39 debba rimboccarsi le maniche per riconquistare il suo posto da titolare, al momento meno scontato che mai. Bonaventura è una sicurezza e lo dimostra ogni partita, mentre Calhanoglu è l’uomo in più di Pioli.

Dal suo arrivo infatti, l’allenatore rossonero lo ha sempre schierato dal primo minuto e lui ha risposto sempre presente con prestazioni di livello. Ma Paqueta di certo non ha nulla da invidiare ad entrambi: le sue qualità sono sotto gli occhi di tutti e, quando in partita, risulta a tratti devastante. Solo una dose di sana concorrenza dunque, che non può che far bene e che deve spronare Paqueta a dare quel qualcosa in più che finora ha offerto solo a tratti. L’ex Flamengo è arrivato grazie ad un’intuizione di Leonardo che lo ha strappato ai migliori club d’Europa. Anche l’allenatore del Brasile Tite lo considera come un potenziale crack. La maglia numero 10 affidatagli dalla Seleçao è un grande attestato di stima e non può essere casuale.

Per questo motivo è l’ora di dare quel qualcosa in più che finora è mancato, anche per non arretrare nelle gerarchie di Pioli, perché la concorrenza è tanta e il posto da titolare è tutt’altro che scontato. Intanto Zlatan Ibrahimovic ha dichiarato un ritorno di Seria A: il Milan è favorito nella corsa allo svedese, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy