Finalmente Conti: il Milan punta sul pieno recupero del suo terzino

Finalmente Conti: il Milan punta sul pieno recupero del suo terzino

Andrea Conti è stato autore di una bella prestazione in Juventus-Milan. Adesso dall’ex atalantino si richiede una maggiore continuità. Gennaio è vicino …

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILAN – Sconfitta, l’ennesima della stagione, del Milan in casa della Juventus (0-1): il Diavolo, battuto da una prodezza di Paulo Dybala al 77’, è uscito dall’Allianz Stadium, per la 9^ volta in 9 gare, senza punti all’attivo. La classifica, ora, per il Milan si fa preoccupante, ma nel k.o. di Torino c’è stato anche qualcosa da salvare.

Soprattutto, per esempio, la prestazione di Andrea Conti, classe 1994, che il tecnico rossonero Stefano Pioli ha scelto di schierare da titolare allo ‘Stadium’, preferendolo ad un Davide Calabria che non sta attraversando un periodo di forma smagliante. Ad onor del vero, neanche Conti stava fornendo performance di uno standard elevato: tanti errori banali, poca solidità, scarsa attitudine alla difesa.

In questi giorni, non è un caso, che intorno al Milan si siano moltiplicate le voci di calciomercato: alla squadra rossonera, bisognosa di rinforzi nel mese di gennaio, sono stati accostati i nomi di Serge Aurier, Mehmet Zeki Çelik, Youcef Atal. Tutti terzini destri di ruolo, tutti potenziali rivali tanto di Calabria quanto di Conti. Proseguendo con le prestazioni dell’ultimo periodo, ambedue avrebbero rischiato una cessione …

Da Conti, però, il cui fallo di mano in area di rigore contro il Lecce era costato il calcio di rigore del primo, momentaneo pareggio ospite, ieri c’è stata una reazione. Attento dietro, nella difesa a 4 schierata da mister Pioli, propositivo in fase di spinta, nonostante, dal suo lato, agissero pericolosi avversari quali Alex Sandro e Blaise Matuidi. Il francese, per esempio, si è fatto notare soltanto con delle conclusioni da fuori area e nulla più.

Finalmente Conti ha offerto una prova di sostanza, premiando, malgrado il risultato finale non abbia sorriso al Diavolo, la scelta di Pioli di preferirlo all’amico e collega Calabria. Continuando così, il numero 12 rossonero potrebbe guadagnarsi i galloni di titolare fisso, ritrovare quel ‘feeling’ con il terreno di gioco che due, gravi, terribili infortuni ai legamenti gli hanno fatto perdere negli ultimi due campionati e, soprattutto, scongiurare la partenza.

Conti, dal canto suo, ha sempre detto di volersi giocare le sue chance in rossonero, di riprendersi il Milan. La società conta molto su di lui, e non vorrebbe privarsene, avendo investito, sul suo cartellino, una cifra molto alta nell’estate 2017, quando arrivò dall’Atalanta con l’etichetta di giovane promessa del calcio italiano. Da promessa a garanzia, però, il passo non è così tanto breve. Spetterà a lui, partita dopo partita, fare del proprio meglio per tenere fede alle aspettative. Per effettuare eventuali acquisti sul mercato, però, il club di Via Aldo Rossi dovrà anche vendere qualcuno … Per i dettagli, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy