Bonaventura, Paqueta, Calhanoglu, in tre per due maglie: Pioli ora sceglie

Bonaventura, Paqueta, Calhanoglu, in tre per due maglie: Pioli ora sceglie

Giacomo Bonaventura e Hakan Calhanoglu, con Lucas Paqueta al rientro, si contenderanno due maglie per Bologna-Milan di domenica. Ora tocca al tecnico

di Daniele Triolo, @danieletriolo

NEWS MILAN – Il gol di Theo Hernández, nel finale di Parma-Milan, ha consentito al Diavolo di strappare tre punti fondamentali su un campo ostico come quello del ‘Tardini‘ e proiettato i rossoneri a quota 17 punti in classifica. La zona Europa League, adesso, non è poi così lontana ma, per poter ambire a scalare il prima possibile ulteriori posizioni in graduatoria, serve senza dubbio continuità di risultati.

Ecco perché sarà fondamentale, per Alessio Romagnoli e compagni, uscire con il bottino pieno anche dal ‘Dall’Ara‘, domenica 8 dicembre, quando, alle ore 20:45, si disputerà Bologna-Milan in casa dell’ex di lusso Sinisa Mihajlovic. Il tecnico milanista, Stefano Pioli, ha parlato chiaro nel post-partita di Parma: per proseguire a fare risultati, il Milan dovrà aumentare il livello tecnico delle proprie giocate e la qualità di base.

Nel compito, gravoso, di coniugare bel gioco con una serie di risultati positivi, Pioli potrà essere aiutato da tre dei suoi elementi più dotati dal punto di vista tecnico: Giacomo ‘Jack’ Bonaventura, Hakan Calhanoglu e Lucas Paqueta. Il brasiliano, assente al ‘Tardini‘ perché non aveva ancora smaltito un affaticamento muscolare, dovrebbe rientrare in Bologna-Milan e … mettere in difficoltà Pioli, chiamato a scegliere, tra i suoi tre interpreti d’oro, due titolari, spedendone in panchina un altro.

Bonaventura, Calhanoglu e Paqueta, fondamentalmente, sono intercambiabili: tutti e tre sono in grado di giocare sulla linea dei centrocampisti, in posizione di mezzala e, allo stesso tempo, si esprimono forse al meglio se possono giocare più avanzati, di una ventina di metri, a ridosso della trequarti ed immediatamente dietro (o ai fianchi) del centravanti di riferimento del Diavolo, sia questi Krzysztof Piatek o Rafael Leão.

In Parma-Milan, vista l’indisponibilità di Paqueta, hanno giocato Bonaventura (mezzala) e Calhanoglu (avanzato), anche se poi i due, ripetutamente, si sono scambiati le posizioni durante il match. Nel primo tempo, infatti, si è notato come sia stato il turco ad essere più incisivo, ficcante e pericoloso sotto porta; nel secondo tempo, invece, è stato il numero 5 italiano a tentare di più l’inserimento e la conclusione. Da un suo tiro è nato il gol-vittoria di Theo Hernández, favorito da una carambola fortunosa.

Bonaventura, Calhanoglu e Paqueta, dunque, si contenderanno due posti per Bologna-Milan e Pioli, finalmente, potrà avere l’imbarazzo della scelta. “Ce ne sono tanti di giocatori intelligenti in questa squadra”, ha detto l’allenatore dopo la sfida del ‘Tardini’, “e sono contento di poter scegliere”. Adesso, dunque, è arrivato il suo momento: per far decollare, una volta per tutte, questo Milan, bisogna far ricorso a tecnica e qualità in abbondanza.

Si stanno diffondendo, intanto, in queste ore delle voci, incontrollate, su una trattativa tra il fondo Elliott Management Corporation ed il magnate francese Bernard Arnault per la cessione del Milan: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy