Milan, l’attacco è un rebus: l’unica certezza si chiama Krzysztof Piatek

Milan, l’attacco è un rebus: l’unica certezza si chiama Krzysztof Piatek

Il reparto offensivo del Milan ha una solo certezza che si chiama Krzysztof Piatek. Per tutti gli altri il futuro è un rebus da risolvere

di Renato Panno, @PannoRenato

CALCIOMERCATO MILAN – Il ritiro del 9 luglio è ormai imminente e il Milan si ritroverà per iniziare una nuova stagione che inizia con una rivoluzione e che spera possa essere quella del definitivo rilancio. L’organigramma dirigenziale, ad eccezione di Paolo Maldini, è cambiato visti gli innesti di Zvonimir Boban e Frederic Massara così come la guida tecnica affidata a Marco Giampaolo.

Il Milan sta cercando di attuare un’ulteriore rivoluzione anche nella rosa: molti sono stati gli addii fino a questo momento e tre saranno le facce nuove. Theo Hernandez, ufficializzato ieri, è solo il primo in ordine cronologico prima del duetto ex Empoli Krunic-Bennacer. Se in difesa e a centrocampo qualcosa è stato già fatto, in attacco la situazione sembra più nebulosa che mai ad eccezione del grande acquisto dello scorso gennaio Krzysztof Piatek. Il polacco sarà la punta di diamante nel 4-3-1-2 di Giampaolo che, oltre a lui, non annovera nessun’altra certezza.

Al momento gli attaccanti a disposizione portano i nomi di Patrick Cutrone, Andrè Silva, Jesus Suso, Samuel ‘Samu’ Castillejo e Fabio Borini. Per quanto riguarda il primo la dirigenza rossonera è stata chiara con il suo agente: se qualcuno dovesse presentare un’offerta pari a 25 milioni il Milan prenderebbe in considerazione la sua cessione per generare una plusvalenza che darebbe respiro alle casse rossonere. Andrè Silva, invece, ritornerà dal prestito al Siviglia e sembra che Giampaolo voglia valutarlo. Il portoghese ha mercato all’estero (qui le squadre interessate) e questo potrebbe far cambiare tutto nel giro di poco tempo.

Diversa è la questione riguardante Castillejo e Borini. I due non rientrerebbero nei piani del nuovo allenatore rossonero per un modulo che esclude totalmente gli esterni d’attacco e privilegia gli attaccanti centrali che sappiano dialogare nello stretto. Lo spagnolo interessa a Valencia e Villarreal, mentre l’ex Roma ha mercato in Inghilterra. Suso invece sembra destinato alla conferma ma dovrebbe essere provato nel ruolo di trequartista e non in attacco.

Uno scenario che non fa dormire sonni tranquilli alla squadra mercato del Milan che si potrebbe trovare a ricostruire totalmente un reparto che ha bisogno almeno di quattro elementi per affrontare al meglio una stagione che, pur senza competizioni europee, sarà comunque impegnativa per la conquista di una Champions League che non può più sfuggire. Intanto il Milan segue sempre con attenzione Gedson Fernandes, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy