ESCLUSIVA PM – Iachini: “Milan, Bennacer ricorda Torreira. Su Krunic…”

ESCLUSIVA PM – Iachini: “Milan, Bennacer ricorda Torreira. Su Krunic…”

La redazione di Pianetamilan.it ha contattato Beppe Iachini, ex tecnico dell’Empoli, che ci ha parlato di Krunic e Bennacer, vicinissimi al Milan

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

CALCIOMERCATO MILAN – In attesa di grandi colpi, il Milan si muove con intelligenza sul mercato. Non sono ancora ufficiali, ma è praticamente fatta per gli arrivi in rossonero di Rade Krunic e Ismael Bennacer (ECCO LE CIFRE), che nell’ultima stagione hanno giocato ad Empoli. La redazione di Pianetamilan.it ha contattato in esclusiva Beppe Iachini, ex tecnico dei toscani, che ci ha detto cose molto interessanti su entrambi i calciatori.

Il Milan sembra vicinissimo a Bennacer. Ce lo descrive?

“Quando sono arrivato ad Empoli Bennacer non giocava. Nasce trequartista, ma quando sono arrivato l’ho spostato davanti alla difesa nella posizione di regista in un centrocampo a tre, così come avevo fatto con Sensi a Sassuolo. Già dai primi allenamenti faceva intravedere una capacità tecnica importante, ma ovviamente doveva migliorare nella fase di transizione, in quanto la richiesta in quel ruolo è di fare entrambe le fasi. Ha dato subito grande disponibilità, è un ragazzo eccezionale, professionista serio, tecnico, mancino, è sicuramente quella la sua posizione per il futuro. Sono contento che si sia confermato. Sono arrivato a Empoli che eravamo penultimi, me ne sono andato che eravamo salvi, ma lui ha sempre giocato con me”.

Secondo lei è già pronto per giocare in un club come il Milan?

“Come caratteristiche lo vedevo un po’ come un Torreira o come un Sensi. Ho avuto Sensi a Sassuolo e la mia visione era proprio quella di trasformare Bennacer in quel tipo di giocatore. E’ giovane, ma secondo me è già pronto per il Milan: ha ottime qualità, buona personalità, visione di campo e ampi margini di miglioramento. Già sotto l’aspetto della fase di non possesso è migliorato molto e quindi può essere un giocatore giusto per il Milan in prospettiva”.

Dall’Empoli arriverà anche Krunic. Che tipo di giocatore è?

“Krunic è un ragazzo che nasce trequartista. Quando sono arrivato mi ha subito dato un’ottima impressione. Avevo la sensazione che potesse diventare una grande mezzala: tecnica, di qualità, che sa andare al tiro, sa imbucare per gli altri e fare gli assist giusti per i compagni. Sicuramente è un giocatore che è cresciuto molto tatticamente e con me ha fatto bene segnando gol importanti e facendo ottime prestazioni. A mio avviso sarà e diventerà una mezzala importante per il Milan: è un ragazzo che ha grandi qualità e abilità”.

Pensa che Giampaolo sia il tecnico ideale per far esplodere definitivamente questi giocatori?

“Ritengo di sì. Giampaolo ha dimostrato di poter essere un allenatore all’altezza della situazione. La squadra è organizzata e i giocatori sanno cosa devono fare, e dunque darà modo alla squadra di esprimersi e di conseguenza far crescere i singoli all’interno della rosa rossonera. E’ chiaro che parliamo di un Milan in cui ci sono grandi giocatori e sicuramente questo sarà un aspetto importante per loro, in quanto potranno crescere rapidamente. Non dimentichiamo che il Milan nella scorsa stagione è arrivato ai vertici del campionato con Gattuso, che ha fatto un buon campionato, mettendo in mostra giocatori importanti. Giampaolo ha la possibilità di poter fare un buon lavoro”. Intanto c’è un giocatore che strizza l’occhio ai rossoneri. Il Milan ci pensa, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy