news milan

Lazio-Milan, Pioli: “Rebic e Ibrahimovic sì, Bennacer fuori” | LIVE NEWS

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) oggi in conferenza stampa (Serie A 2021-2022) | AC Milan News (Getty Images)

Pioli, tecnico rossonero, presenta in conferenza i temi principali di Lazio-Milan. Ecco tutte le sue dichiarazioni sulla partita.

Stefano Bressi

24/04/2022 - 20:45
LAZIO
MILAN

- 23 apr

Termina qui la conferenza stampa.

- 23 apr

Che asperità ciclistica gli viene in mente con questa partita: "Ce ne sono tante... È una salita. Dipende da noi però se con pendenze difficili o se pedalabile. Dipende dalla nostra mentalità, dal nostro approccio e gioco di squadra. Abbiamo già affrontato certe sfide in passato e deve darci motivazione".

- 23 apr

Che Lazio si aspetta e su Sergej: "Palleggeranno e cercheranno la profondità. Sono bravi, hanno qualità".

- 23 apr

Su Brahim Diaz che parte da dietro: "Dipende dalle partite e dalle posizioni degli avversari. Loro ci aspettavano e quindi non c'era spazio tra le linee".

- 23 apr

Se si rende conto che sono momenti personali diversi dal solito: "Sì, è normale, deve essere così. In questo momento della passata stagione non sapevamo se saremmo arrivati nelle prime quattro. Ora vogliamo provare a vincere lo Scudetto e giocarcelo fino alla fine. Deve esserci più emozione e più voglia per andare oltre i limiti. Sembrava impossibile, è un momento molto emozionante. Serve un cuore caldo e la testa fredda".

- 23 apr

Cosa significa affrontare Sarri: "Una squadra ben preparata, tatticamente. Un allenatore bravo".

- 23 apr

Sui ricordi nell'esperienza biancoceleste: "Un bellissimo primo anno, purtroppo c'erano ancora i preliminari. Abbiamo fatto un periodo in cui giocavamo davvero bene e vincevamo 2 o 3 a zero dopo mezz'ora. È l'unico rimpianto che ho della mia carriera".

- 23 apr

Su Bennacer: "È in crescita, bravo in entrambe le fasi di gioco. È fondamentale. L'unica brutta notizia è che domani non ci sarà perché ha avuto una distorsione alla caviglia".

- 23 apr

Se può giocare Samu Castillejo: "Ora sta meglio ed è disponibile anche lui".

- 23 apr

PM - Sulla differenza col derby dello scorso anno e sulla somiglianza col 3-0 con la Lazio dello scorso anno: "Perdere il Derby ci ha deluso, ma è un'altra competizione. Non siamo stati bravi negli episodi decisivi. Questo ci deve insegnare qualcosa, già da domani".

- 23 apr

Se conta giocare tre su cinque fuori casa: "Non lo so, non credo faccia differenza ora. Fanno la differenza le motivazioni, la qualità, lo stato della squadra e la determinazione".

- 23 apr

Quanto è importante tornare in campo subito: "Importante e sappiamo che ogni partita può pesare. Ci siamo preparati bene. Non importa se la squadra è delusa o ripresa, conta domani e ci siamo preparati bene".

- 23 apr

Se il Milan ha la stessa forma fisica dell'andata: "Stiamo bene, in ottima forma. Mi ricordo la partita e l'abbiamo rivista. Abbiamo giocato una partita aggressiva e tecnica e dobbiamo rifarlo".

- 23 apr

Sulle ingiustizie non casuali: "Concentriamoci su ciò che possiamo cambiare e su quello che possiamo determinare. La partita di domani".

- 23 apr

Cos'ha il Milan più dell'Inter e cosa l'Inter in più del Milan: "Non lo so e non deve interessarci. Dobbiamo avere di più degli avversari di domani. Troveremo avversari motivati, come sempre e giustamente come devono fare con tutti, giocando la partita della vita. Dobbiamo concentrarci a fare meglio della Lazio, concentrandoci per far diventare gli episodi favorevoli".

- 23 apr

Se si è spiegato il calo dell'attacco: "Abbiamo segnato meno di quello che dovevamo segnare. Il nostro indice di pericolosità è sempre stato alto, ma la finalizzazione non di questo livello. Dobbiamo ricordarci che però siamo primi o secondi e nel girone di ritorno con la Juventus quelli che hanno fatto più punti. Abbiamo fatto prestazioni di valore e vogliamo vincere tutte le partite".

- 23 apr

Cosa deve succedere da qui a fine stagione perché tornino i conti negli episodi arbitrali: "Deve succedere qualcosa che non è successo fino a oggi".

- 23 apr

Su Rebic: "Non c'è nessun caso. Soffre di una tendinite cronica al ginocchio, ogni tanto si sveglia. Ha sentito qualcosina nel riscaldamento e sono bastati due giorni per riaverlo".

- 23 apr

Sul non giocare in contemporanea: "Secondo me nelle ultime due giornate era giusto giocare alla stessa ora. Non dipende da me però, nessuno mi ha chiesto un parere. Non serve parlarne".

- 23 apr

Se gli spazi di Sarri possono sbloccare gli attaccanti e se i carichi sono stati eccessivi: "Affrontiamo una squadra dal potenziale offensivo importante. Immobile è la figura principale, ma hanno giocatori di qualità e sono ben allenati. Bisognerà palleggiare bene per trovare spazi, contro una squadra che palleggia bene. Gli infortuni fino a metà stagione ci hanno impedito di fare rotazioni,  ma conta poco ciò che è successo. Conta ciò che succederà ora".

- 23 apr

Se ha ricevuto segnali sulla trattativa di cessione Milan: "No, siamo di fronte a un momento fondamentale. Il presente è solido e i dirigenti sono presenti. Il futuro non riguarda me, non ho la situazione sotto controllo".

- 23 apr

Su Rebic e Ibrahimovic: "Non è banale avere Ibrahimovic, è il faro della squadra. La sua forza di volontà è indomabile. Quello che sta facendo è eccezionale per essere disponibile. Ha fatto bene sia ieri che oggi e partirà con noi. Sta bene anche Rebic, siamo pronti per domani".

- 23 apr

Sulla reazione dopo la sconfitta e sull'esodo dei milanisti: "Una cosa mi sento di dirla. I nostri tifosi hanno già vinto lo Scudetto, hanno già vinto. Ci coccolano e stimolano. Averli anche domani in così tanti ci dà spinta. Non conta tanto come sta la squadra e com'è stata. Conta cosa vogliamo e cosa faremo domani".

- 23 apr

Se è importante guardare la classifica: "Sì, ma non ce n'è bisogno. Siamo assolutamente consapevoli del percorso e del momento che stiamo vivendo. È il più elettrizzante, eccitante ed entusiasmante che potremmo vivere. Siamo concentrati solo su domani".

Il tecnico rossonero Stefano Pioli introduce i temi principali di Lazio-Milan, match valido per la 34^ giornata di Serie A, in conferenza stampa oggi a Milanello. L'inizio è previsto per le ore 14:15. Bisogna subito tornare concentrati sul campionato e continuare un percorso a cui mancano solo cinque passi e che finora è stato ottimo. Sarà una giornata fondamentale per le sorti del campionato. Restate su 'PianetaMilan.it' per non perdere neanche una dichiarazione di Pioli in conferenza in vista di Lazio-Milan di domani sera allo Stadio Olimpico. Fischio d'inizio programmato per le 20:45. I rossoneri giocheranno anche stavolta dopo aver già conosciuto tutti gli altri risultati delle concorrenti. Intanto queste sono le notizie più importanti della mattinata di oggi >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di