Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIOMERCATO

Calciomercato Milan – Pioli, rinnovo più vicino con aumento di stipendio

Stefano Pioli (allenatore AC Milan) può rinnovare presto il suo contratto con i rossoneri | Milan News (Getty Images)

Il Milan è intenzionato a rinnovare il contratto di Stefano Pioli adeguando un po' verso l'alto l'ingaggio del suo allenatore. Il punto

Daniele Triolo

'La Gazzetta dello Sport' in edicola questa mattina parla di Stefano Pioli, allenatore del Milan, dedicandogli un corposo approfondimento. Questo perché è molto vicino il rinnovo del tecnico di Parma con il club di Via Aldo Rossi. Milan e Pioli, infatti, vogliono andare avanti a lungo e stanno cominciando a trattare un nuovo contratto.

L'attuale accordo tra il Milan e Pioli scadrà il 30 giugno 2022. Esiste, in questo contratto, una clausola di tacito rinnovo per un'ulteriore stagione, fino dunque al 30 giugno 2023, con stipendio però ancorato a 2 milioni di euro (più bonus) netti a stagione. Ovvero l'ingaggio stabilito nella scrittura attuale.

Per 'La Gazzetta dello Sport', però, tale cifra è stata superata dagli eventi. Pioli, arrivato al Milan nell'ottobre 2019 al posto di Marco Giampaolo, sembrava infatti un allenatore di passaggio in rossonero. Rilevata in corsa la squadra da Marco Giampaolo e, neanche qualche mese più tardi, resistito alla tempesta Ralf Rangnick, si è guadagnato la conferma con i risultati e con la stima acquisita nello spogliatoio.

Ha portato il Milan prima in Europa League, poi in Champions League da secondo in classifica in Serie A. Al Milan amano lo stile di Pioli, ha scritto la 'rosea', la sua concretezza e naturalmente come sta costruendo un team di giovani che potrà essere vincente nei prossimi anni. Si discuterà, dunque, probabilmente di un aumento dell'ingaggio, visto che il Milan è intenzionato a riconoscere la bontà del lavoro fatto finora dal suo tecnico.

Un lavoro, ha evidenziato 'La Gazzetta dello Sport', che parte dalle basi ed è questo che è piaciuto e piace molto alla proprietà, il fondo Elliott Management Corporation. Pioli, infatti, non alza mai la voce, non chiede grandi acquisti, non si lamenta per le assenze e difficilmente cerca giustificazioni. Si è pronunciato sull’arbitraggio dopo Milan-Atlético Madrid, ma in maniera tutto sommato pacata. Atteggiamento che lascia tutti soddisfatti.

Pioli è un allenatore, un uomo di poche chiacchiere e tanti fatti. E non sta spingendo per un rinnovo in tempi brevi. Sia lui sia il suo agente, Gabriele Giuffrida, stanno agendo in questo modo. Ed il Milan apprezza questi comportamenti. Anche perché Pioli non ha mai fatto mistero di considerare il suo rapporto con il club di Via Aldo Rossi senza una data di scadenza. Si tratta di qualcosa che va oltre il contratto: c'è sintonia tra le parti.

Pertanto, il rinnovo è vicinissimo e non è escluso che un successo nel derby, con l'Inter spedita a -10 in classifica, potrebbe persino accelerare i tempi più del previsto. Milan, a gennaio un centravanti dalla Serie A? Le ultime >>>

tutte le notizie di